iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

a Cristiana

"Preghiera alla Madonna, dedicata ad una dolcissima ragazza che, purtroppo, nella sua vita è stata molto sfortunata."

O Maria,
Madre del Verbo Incarnato e Madre mia Dolcissima, sono qui ai Tuoi piedi mentre sorge un nuovo giorno. Un altro grande dono del Signore!
Depongo nelle Tue Mani e nel Tuo Cuore tutto il mio essere.
Sarò Tuo nella volontà, nel pensiero, nel cuore, nel corpo.
Tu forma con Materna bontà in questo giorno una vita nuova, la Vita di una dolce e splendida Tua creatura.
Previeni e accompagna, o Regina del Cielo, anche le sue più piccole azioni, con la Tua ispirazione Materna, affinché ogni cosa sia pura.
Rendila felice, o Madre Buona, come il suo Cuore Ti chiede e ardentemente desidera.
O Madre, che pensi ai gigli del campo e agli uccelli dell'aria, li vesti e li nutri e li fai prosperare, manifesta anche su di lei la tua provvidenza materna.
Aiutala, Madre mia. Metti nel suo cuore il senso della giustizia, dell'onestà e della carità. Rasserena la sua vita, fortifica il suo corpo, perché possa corrispondere più facilmente alla tua grazia divina e sentire su di lei, sulle sue preoccupazioni e angustie, il tuo amore materno.
Madre Benedetta, fa che possa resistere alla disperazione che viene, e non farla fuggire da Te. Non farla andare in qualche torre d'avorio, lontano dal genere umano, fuggendo col pensiero questo mondo. Falla restare in mezzo a questo mondo, così com'è. A questo mondo ove si lotta. Falla restare al suo posto.
Lo so, non è facile…che cosa può, in mezzo a tutto questo caos, all’avidità dell’uomo, all’egoismo della gente, la piccola luce di una coscienza….debole chiarore che la notte assorbirà?
Aiutala a rendere testimonianza, e dire, e mostrare agli uomini che esiste qualcosa di diverso dal buio, di diverso dalle urla di paura, di diverso da discorsi incendiari, dalle invasioni…dal pianto…dalla solitudine.
Dalle forza, o Madre mia. La Tua piccola creatura… è distrutta. La sua voce che ti cantava, tace. Come lo permetti? Dalle forza, e non l’abbandonare. Falle di nuovo riavere la salute, cantare le tue lodi e santificare ogni minuto del giorno che scorre. Ti prego, non la lasciare. Se nella tempesta le è venuta meno la fede, sono sicuro che lei vuole ritornare a te.
O Madre, credo che ti abbia dato tutta se stessa nel momento della prova,
ma ora, il dolore e la trepidazione gravano sul suo cuore, alleviale questa sofferenza, guidala con la chiarezza della fede a trovare in te l'aiuto e il conforto. Persuadila che tu, Madre, disponi gli avvenimenti al suo bene.
Fa', o Madre, che nella certezza del tuo amore, trovi la risposta a quelle domande che superano questo mistero umano.
Fa' che senta sulla sua strada dolorosa, il tuo passo sicuro che non l’abbandona.
Lo sai, non ti ho mai chiesto niente… Ti ho sempre detto…”sia fatta la Tua volontà”, ma in questo momento del bisogno ti cerco Madre.
Tu Fonte di Eterna Misericordia non l’abbandonare.
Aiutala ad adempiere quello per cui è stata creata. In fondo non Ti chiede troppo. Tutta la sua vita è stata un calvario di sofferenza…ora ti chiede di essere felice e dividere la sua vita con un uomo che la rispetti, che le voglia bene…ma soprattutto che la ami.
Volgi benevola il Tuo sguardo su di lei ed esaudisci la mia preghiera.

Credo in te, o Madre, perché sei la Verità. Spero in te perché sei fedele. Amo te, perché sei l'Amore.
Lo Spirito Santo mantenga in me la certezza di essere tuo figlio aiutandomi ad accettare tutto dalla tua mano.
….e così sia.

Sailor

inviata da: Sailor, martedì 23 novembre 2004

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole