iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

a Qualcuno ...

Caro amore,
e come chiamarti altrimenti?
Ancora non saprei darti un nome, ne' un volto, ne' un profumo...Solo un sentimento.
A te, che mi stai aspettando sotto un lampione coperto di candida neve...
A te, che magari davanti ad un foglio immacolato starai contemplando il mio volto non ancora delineato...
I capelli arruffati nell'umidità della sera, una matita nella destra e solo una tazza di amaro caffè a tenerti compagnia.
E' a quella figura che dedico queste mie poche e sterili parole... Proprio a te, che mi stai attendendo.
Non ti conosco, è vero, ma potrei già raccontarti il nostro amore; così tenero e passionale, come le nostre ansie davanti ad un gesto che ancora non ci appartiene, ma che presto sarà parte di noi…
Così giovane e maturo, nato da uno sguardo, tra qualche nota e il dolce desiderio di sentirsi nuovamente insieme…
Così terrificante… Così sublime…
Così strano, perché sbocciato quando meno me lo aspettavo, forse…
Mentre diffidavo del tuo sorriso che in fondo conosceva poco, ma voleva imparare molto…
Ogni giorno sento il contatto perfetto delle nostre espressioni, sfiorarsi e fondersi come in una danza…
E ancora, le mie labbra non vogliono pace, continuano a dischiudersi in suoni senza significato, alla continua ricerca…
E spero, e vivo nella speranza.
Perché so che ci sei… Hai solo perso la strada…

Tua, per quel che rimane…

inviata da: Mimosa86, giovedì 25 novembre 2004

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole