iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

home > le vostre parole > La lettera d'amore più bella 2005 > Lucia > Per quel sentimento che nasce da Dio...

Per quel sentimento che nasce da Dio...

Caro amore, mio tesoro... come iniziare?
Le parole sono ombre fittizie che sfuggono alle mie labbra, vorrebbero diventare espressione di quello che ho dentro me, di quel groviglio confuso e colmo di emozioni, sensazioni e pensieri che c'è e aleggia nel mio cuore, confessione delle lacrime e dei sorrisi che l'anima nasconde e racchiude in sè, ma sono troppo velate, troppo fuorvianti e deboli... Vorrei che fossi qui, accanto a me, che mi circondassi con le tue bracia per racchiudermi in te, vorrei stringermi al tuo petto per sentire ancora il battito del tuo cuore, quel cuore che pulsa, palpita, sussurra riecheggiando con la sua strana melodia in tutta me stessa, che mi dà ogni volta la certezza che sei davvero lì, con me, che esisti e vivi, donandomi mucchi di attimi della tua vita e scegliendo di trascorrerli con me... Vorrei tanto ascoltare di nuovo il tuo cuore, appoggiata a te mentre mi accarezzi con la tua mano calda e morbida i capelli, sentire il ritmo accellerarsi quando mi avvicino, quando alzo lo sguardo verso i tuoi occhi, quando mi dai un bacio...
Distesa sul letto, chiudo gli occhi e ripenso alle nostre giornate, a tutte quelle prime volte che mi hanno fatto sussultare e tremare di emozione, alle tue labbra che mi sfiorano le guance inumidite, ai tuoi sorrisi, alle nostre barriere... Tante ce ne sono state, ma, insieme, le abbiamo superate e trasformate, rendendole non più motivo di tristezza ma di gioia per essere ancora noi due, io e te, sempre uguali, sempre vicini...
Grazie a te ho potuto capire che i sogni ad occhi aperti sono i più belli e, quando la notte mi manchi, quando il mio letto sembra troppo vuoto, quando la mia pelle freme e trema per il gelo che mi circonda pur essendo avvolta dalla coperte, penso al tuo viso così dolce, alle parole che mi diresti, alla tua passione e alla tenerezza... ricordo momenti insieme, tappe del nostro cammino che ci ha portati fin qui e che ci condurrà ancora più in là, non so dove, ma se saremo insieme nulla mi spaventerà; mi concentro sul mio desiderio più intenso che grazie all'immaginazione prende forma, il mio cuore si allarga e si distende, la mia anima si colma d'amore diventando più leggera, schiudendosi... E ancora una volta sei lì con me, magari nel tuo letto ci sono anch'io o forse stai già dormendo...
Ma il sogno più bello è la nostra realtà, è quello che stiamo vivendo, che abbiamo vissuto e vivremo: finchè Dio alimenterà la mia vita io continuerò ad amarti, a sognarti e desiderarti, continuerò a ringraziarLo per il dono più bello che mi abbia fatto, per tutto il dolore che ci ha portati a stare insieme, per tutte le volte che con una carezza timida mi hai confortato... per la nostalgia che ho di te ogni volta che vai via, camminando frettoloso lungo il marciapiede e voltandoti di tanto in tanto per lanciarmi un bacio con la mano, per un ultimo saluto... per tutte le volte che, già a metà strada, ciascuno di noi è ritornato correndo sui propri passi per godere di un altro bacio strappato al tempo...
Nel mio cuore ci sarà sempre spazio per accogliere la tua anima così uguale alla mia, per quel sentimento che nasce da Dio e che alberga in noi, legandoci in un abbraccio commosso, disperato, gioioso e indissolubile.
Ti Amo

inviata da: Lucia, domenica 28 novembre 2004

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole