iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

home > le vostre parole > lettere > Cinzialg > Non arrabbiarti .....

Non arrabbiarti .....


Non arrabbiarti, sai che sono fatta così, nessuna certezza, sicura di tutto e di niente!
Scrivo di getto, e mi perdonerai se le mie parole ti faranno del male, ma credo che tu voglia questo... verità, spontaneità onestà di cuore…
Fanno parte di me!
Ti amo direttamente, senza orgoglio, senza paura, senza insicurezze…
Sono scomparsi dal mio cuore quegli impulsi che un tempo facevano parte di me.
Forse non dovrei, ma mi permetto il piccolo lusso di scrivere su questa pagina le parole che per paura non ho mai avuto il coraggio di pronunciare...forse parole banali, ma dalle mie labbra sanno di novità.
Hanno un suono così puro, dolce e dirompente allo stesso tempo,
hanno la forza di un fiume in piena, un tumulto, un'esplosione...
Ma sono anche lievi come il battito d'ali di una farfalla, come un fiore che sboccia, un raggio di sole che accarezza la pelle
Vorrei poterle urlare finché ho fiato in corpo per poi cadere sfinita dall'emozione.
Vorrei poterle sussurrare al tuo orecchio e poi sciogliermi in tuo abbraccio
Ma tu non le udirai e le scriverò qui, scandendo le lettere una ad una per assaporarle a fondo...
T I A M O!
Ti scrivo quelle parole che non posso più dirti dopo tutto quello che è successo.
Ti avevo, ero la persona più felice del mondo, ti avevo ed ero consapevole della grande fortuna che avevo, ti avevo e ti ho perso..
Così, da un istante all'altro, dall'enorme felicità alla più grande tristezza.
Sei sempre stato tutto per me, il mio punto di riferimento, il mio amore,la mia forza nei momenti difficile, la mia gioia nei momenti belli; sei diverso dagli altri, si lo so, tu sei diverso perché i tuoi difetti sono unici come i tuoi pregi, sai ridere scherzare, sei così sincero che a volte sei devastante, così fragile, così ingenuo e inconsapevole della magia che racchiudi.
Sai, quando è iniziata la nostra “avventura”, mi sono detta è lui, è il mio principe, è lui la persona con la quale crescerò, con la quale passerò la mia vita, ma da allora sembra che mille mari e mille terre siano passate sopra il nostro amore.
In questo foglio bianco, dove non ritrovo quasi più il tuo cuore, voglio lasciare il mio di cuore; e forse lui saprà parlare al tuo meglio di come potrei mai fare io.
Quante cose ho finalmente capito…
Mai avrei pensato, mai, di essere così fragile. E come mi vergogno…
Io so, capisco - ora più che mai - tutto quello che devi aver provato quando sembrava che io mi stessi allontanando da te: solitudine infinita, tristezza, senso di abbandono; sì, perché il dolore più grande lo si prova quando si sta per perdere qualcuno che si conosce, qualcuno che si ama… disperatamente.
Ho gli occhi colmi di lacrime, vorrei fosse tutto un incubo, da cui svegliarmi, essere al tuo fianco, abbracciarti come adoro fare.
Vorrei ritrovarmi a pensare ogni giorno a qualunque cosa potrebbe portarti il sorriso, darti felicità.
L’incubo so che è anche tuo, soprattutto tuo, perché l’hai subito: di ciò, credimi, sono conscia.
Vorrei vivere con te, vivere in te, vivere per te.
Vorrei avere una ultima occasione, dimostrarti che c’è spazio solo per la parte migliore di me, per quella parte che ti ha fatto innamorare, che ti ha fatto sentire tante volte l’unico reale senso della mia vita.
Penso a te, a come stai, e non so darmi pace per quello che è accaduto. Penso a te, a come sei, e la tua immagine non mi abbandona mai.
Come non mi abbandona mai l‘amarezza per ciò che ho fatto a noi ed il rimpianto per la vita che sarebbe potuta essere insieme.
Vorrei, con tutto me stessa che tu riuscissi a trovare dentro di te la forza di perdonarmi, in nome dell’amore che forse ancora riesci a provare, potresti non pentirtene mai, e un giorno forse mi ringrazieresti che io sia stata così insistente e decisa nel chiederti quello che sto chiedendo, nel chiederti di darmi un’ennesima possibilità, di darla a noi due, all’amore che ci ha sempre uniti.
Vorrei renderti felice, so che potrei farlo.
E’ così che mi sento, vorrei avere un’ultima chance, dimostrare che non sarà fiducia data invano
Vorrei creare la “nostra” famiglia, per essere sempre ciò che siamo stati, per essere un tutt’uno, un’unica entità, amici, complici, amanti, confidenti, tutto.
Con te vorrei vivere la mia vita. Vorrei esserti sempre accanto per condividere la gioia e i dolori, condividere le emozioni, crescere e migliorare con te.
E’ da te che vorrei avere un figlio, si!
Sarebbe bello avere un bambino da te…
Rivedere nei suoi occhi la luce degli occhi della persona che amo di più al mondo, più della mia stessa vita.
So che ti ho reso infelice, nella mia incoscienza, e, ripeto incoscienza, l’ho fatto, ma non c’è stata consapevolezza nel farlo, mi sono ritrovata prigioniera di qualcosa che non riuscivo e non sapevo governare ed ho taciuto, comunque soffrendo, sperando che qualcosa potesse farmi uscire dall’incubo.
Ma comunque, anche in questa follia, pur non essendo sempre completamente come avrei voluto essere, ogni tanto riuscivo a farti sentire importante, fondamentale, per me, per la mia e la nostra vita.
Ho sbagliato, ripeto, ne sono consapevole, e se la condanna è “a vita” non posso che mestamente accettarla, ma non posso esimermi dal chiederti una prova di appello, la possibilità di redimermi e di vivere come avremmo voluto.
Diventa difficile spiegarti come mi sento: avevo una splendida persona accanto a me, perché tu sei una splendida persona, e l’ho tradita, e forse l’ho persa per sempre.
Se così sarà, la mia condanna sarà inflessibile: il pensiero di non essere invecchiata insieme a te, di non aver creato una famiglia con te, di non averti fatto felice, di averti fatto del male, è la peggiore punizione che si possa dare e, se me la sono meritata, andrà a finire così.
Non sono un pazza nel pensare che un futuro, un meraviglioso futuro, possa ancora essere per noi; non lo sono perché credo che a noi stia crearlo.
Ho terrore di quel che sto facendo, vivo la vita per dimenticare il tuo mondo, sorrido con il viso ma piango col cuore che mi racconta solo del nostro amore.
Grido dentro me che vorrei darti amore, io che potrei dare forza al tuo cuore, senza di te crolla il mio mondo.
Le nostre vite sono legate nell'infinito, il nostro amore c'è rimasto dentro scolpito.
Siamo NOI la risposta ad ogni domanda sono io che posso darti forza, è il tuo solo pensiero che mi da speranza…
E’ la scelta più impervia, ma è quella che è scritta nei nostri cuori!
Credi in me, perditi dentro me e ritroverai il sole.
Non so smettere di amarti, vivi di me e ti regalerò ogni giorno un sogno corri da me prima che il dolore cancelli il tuo amore, voglio te, voglio te qui affianco è il mio cuore che urla...
Ho cancellato quello che ti faceva male di me ed una, una sola cosa voglio nella mia vita
amarti, proteggerti e farti vivere un sogno… Il nostro sogno.

inviata da: Cinzialg, lunedì 29 novembre 2004

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole