iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

A Lui

Distintamente le tue sembianze mi appaiono davanti
E con te le immagini, le forme concepite dall'estro
che, in una notte insonne, mi fa da guida.
Così assoluta la perfezione
che insisto nel cercare un appiglio dì realtà...
nel tentativo dì produrne uno,
mi accorgo nell'immediato
che l'imperfetto creato
è ancor più degno di essere amato.
sei solo un sogno
eppure io ti sento qui, adesso...
la tua intima volontà riflette la mia anima,
i nostri impulsi sgorgano dalla medesima sorgente:
un desiderio profondo dì ricerca nell'inesplorata scienza
e di rivalsa sul noto confronto.
Ti osservo nei minimi dettagli:
i contorni stagliati nella flebile luce del fuoco,
solchi e rilievi fatti d'ambra sulla tua pelle,
curve perfette disegnano le labbra
e un tiepido tepore le riscalda.
Linee geometriche formano il volto,
gli occhi a mandorla riflettono l'anima
e l'origine del tuo mondo,
come i neri capelli lunghi
portati dietro raccolti appena,
che mal celano un collo perfetto
sul quale si soffermano i miei pensieri...
e poi la mia bocca,
che per tutta la lunghezza lo percorre e lo sfiora
per sentirne il brivido ad ogni tocco
e percepire la bellezza della curva
che conduce più in alto,
alla tua bocca.
Ma non infrango questo istante
per realizzare l'appagamento del mio impulso più forte,
non permetto alle mie labbra di lambire le tue,
mi fermo. . .
porto le mani al tuo viso,
sfioro le tue labbra tremanti
e mi accorgo che sei tutto un fremito:
ogni parte del tuo corpo sussulta del più intimo fervore
e, al tempo stesso... di terrore.
Le nostre anime si fondono nell'estasi del momento
ed i pensieri, sincroni nell'intesa,
rivelano le reciproche paure.
I sensi tutti sono immersi nei tuoi
Ora che finalmente sento il contatto della tua pelle ,
le braccia forti che mi cingono,
la delicata ma ferma pressione delle tue mani sul torace
mi tiene con te e non mi lascia andare...
la bellezza e il candore delle spalle
ad intimo contatto con il mio viso ed il mio sguardo,
l'odore che emani dal corpo e dall'anima,
il sapore della tua bocca,
e il calore dei suoni che ne derivano
si fonde con quello del fuoco che ci osserva e ci riscalda,
come la stella a noi più vicina,
come l'immagine di te
che altro non sei
che la proiezione dei miei desideri.

inviata da: Mary D., lunedì 20 dicembre 2004

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole