iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

Senza via d'uscita

Amore mio,

se il mio dolore potesse gridare, i cieli si squarcerebbero; e se avesse un volume l’universo intero non basterebbe a contenerlo.
Ma il mio dolore è un’ombra nera, imbavagliata e incatenata dentro il mio cuore, che ogni giorno scava dentro di me, ogni giorno sempre più in fondo, fino a sprofondare nella mia mente, senza via d’uscita. Come l’amore che provo per te. Un amore sepolto vivo, sepolto ma terribilmente vivo.
Amore mio, in questo ballo mascherato che è la vita, il mio ruolo prevede che io mi controlli, che sorrida e sia felice. E io reciterò; reciterò la mia parte, come vuoi tu e come vogliono tutti, fino alla fine, perché non devo rovinare lo spettacolo, né intralciare il lavoro degli altri attori; però, fatto strano per non dire straordinario, non posso smettere di credere che un giorno… che un giorno forse tu allontanerai lo sguardo dal tuo copione..mi guarderai negli occhi…il tuo cuore si stancherà per un istante di pensare ed io riuscirò finalmente a urlare quello che ora posso solo sussurare alla fredda estraneità di questo schermo: Senza speranza, ma senza via d’uscita, ti amo.”

inviata da: Silvy, lunedì 27 dicembre 2004

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole