iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

home > le vostre parole > poesie > Vessela Lulova Tzalova > Requiem dell’amore

Requiem dell’amore

L’amore deve essere soffocato,
bruciato, insanguinato…
Ammazzate questo sporcaccione,
subdolo amore orrendo.
Datelo ai pesci
e poi navigate,
cercando porti nuovi,
dove la passione si nasconde,
ove con parole e carezze
nessuno sara’ donante
e dell’amore non vi parlera’alcuno.
Solamente i vostri corpi si torceranno
nell’agonia della carnalita’...
Li’ il sangue parlera’,
non con i vostri cuori
ma solo con i muscoli ed i corpi sudati.
E poi nulla,
il vuoto, alcuni rimorsi
non turberanno la serenita’ del
vostro sonno.
Anime morte in corpi contenti
sogneranno tavole con carne cruda
e bevande d’erbe velenose,
rianimando la carnalita’ dormiente
per le imprese nuove
delle notte di Bartolomeo.
Orgogliosi ed impervi ricorderete
di quell’amore sporcato, violentato,
poi strangolato
nel calappio rapace al corpo.


© Vessela Lulova Tzalova

20.08.2004


inviata da: Vessela Lulova Tzalova, lunedì 17 gennaio 2005

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole