iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

home > le vostre parole > lettere > Ku > Il bene che ti voglio

Il bene che ti voglio

Fatico ad immaginarti altro da me,
fatico a non telefonarti ogni volta che qualcosa di bello mi accade, fatico a non pensarti al mio fianco, mentre la vita ci scorre addosso come pioggia estiva. Tu eri per me più che una famiglia, eri la mia anima e la mia coscienza e il mio cuore.
Ancora non so capire cosa sia successo, ancora non so dirti cosa sia cambiato. Il bene che ti voglio è immenso, e la tua voce mi è indispensabile, così come il tuo pensiero. Ma non posso dimenticare il modo in cui hai lasciato che ci allontanassimo, la sofferenza che hai causato in un momento in cui ero fragile, e avrei avuto bisogno di un abbraccio, e una rassicurazione. Ti ho perdonato, da subito, ma il mio cuore non può dimenticare. Sono stata male, sono cambiata, ma mai ho messo in dubbio il fatto che tu fossi una bella persona, e che meriti solo il meglio. Non sarà con me, purtroppo. E abbiamo perso un'occasione unica, lo sai. L'occasione di essere felici, tranquillamente felici, serenamente felici. Una vita bella, perfetta, opportuna.
Ora...ora è il bisogno di ricominciare a vivere, dopo mesi di apnea. E' il bisogno di non difendermi più, di aprirmi alla vita, con altri dolori, ma anche con altre gioie. E' il bisogno di cominciare a fidarmi di un uomo che non promette nulla al di là di oggi, che non è presente come lo eri tu, e non concentra la sua vita su di me. Ma mi ama, più di quanto non dica, più di quanto non sappia. E' per la luce dei suoi occhi quando mi guarda, per le sue telefonate a tarda sera, o di prima mattina, per quel suo essere limpido in maniera disarmante. Per la distanza che ci separa, e ci rende forti. Per la voglia che ho di innamorarmene. Non è te, non pretendo che mi regali la vita che tu mi avresti regalato, ma a volte, nel buio della mia stanza, nel silenzio del mio cuore, ho come la sensazione che in fondo ti ho amato così intensamente, così al di là di ogni ragione, perchè sapevo che non eri tu, l'orizzonte del mio viaggio. A tratti vedo nitidamente che tutto quello che è stato, è stato per lui, è stato in sua funzione. Come un disegno predefinito.
Sarà per sempre, il bene che ti voglio.

inviata da: Ku, giovedì 27 marzo 2003

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole