iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

home > le vostre parole > lettere > Antonella F. > La casa degli angeli

La casa degli angeli

....Ieri sera ho chiuso "la casa degli angeli" (ti ricordi quella mia mail?)....ho indugiato un pò prima di uscire dalla porta....e ho ripensato a tutto quello che le mura di quella piccola fortezza hanno assorbito nell'ultimo anno...quella tintura alle pareti giallo paglierino... quella che ho scelto correndo tra ufficio e casa con il colore del sole negli occhi... e il pittore che continuava a chiedermi "signora, signora, vi piace così chiara o ci dò un'altra mano di pittura?".
Ma io il sole ce l'avevo dentro e già alla prima mano mi sembrava perfetta...e intanto la camera da letto l'avevo scelta del colore del cielo e, guardandola, i miei pensieri volavano in alto come i palloncini a forma di coniglio di quando ero piccola.

Ieri era tutto spoglio e anche i ricordi li ho impacchettati con la plastica a bolle per creare una piccola camera d'aria ed isolarli dalla mia vita di oggi....eppure tornano su...non ti saprei neppure spiegare perchè sto scrivendo proprio a te queste cose...forse perchè eri li.... e questo mi da la certezza che le cose siano realmente accadute. Forse la voglia di avere qualcuno accanto non è altro che questo: l'esigenza di avere uno spettatore che stia li a guardare la tua vita....e che possa testimoniare che si, è accaduto tutto quanto...che non è stata solo la tua fervida immaginazione ma che... quelle risate fino alle lacrime, quei miagolii per attirare l'attenzione, quelle parole che uscivano dalla bocca e si posavano sulle labbra come briciole di biscotti secchi.... è tutto provenuto proprio dalla tua persona!

E allora le mie dita scorrono sulla tastiera e le parole si compongono sotto i miei occhi....e mi chiedo cosa sia cambiato....perchè questi tasti che pigio con le mie dita leggere hanno smesso di essere artigli e sono nient'altro che lettere dell'alfabeto come quelle che in prima elementare erano affisse al muro della classe.....
A =APE
B = BARCA
ed è sorprendente come letterine così innocue possano diventare cattive se uno ci si mette!
L'altra sera mi hai detto "ma perchè non ci siamo capiti io e te?" ....
Mah...io non penso che il punto sia questo...
Siamo fragili Massimilià, siamo fragili.Tutti.
Ma questa fragilità bisogna gestirla perchè può fare veramente male a quelli che ci amano.
Ed è inutile pensare che arriveranno sponde alle quali aggrapparsi....perchè la vita è solo fiume.....
Solo fiume! E noi che credevamo di essere la reciproca sponda!
Quelle sponde vanno cercate solo dentro di sé, gli altri non c'entrano nulla... e c'è da impegnarsi e lavorare tanto per farlo.

E' questo che ora posso dirti : ho chiuso a doppia mandata la porta di quella che era la "casa degli angeli"....il fiume scorre ma la sponda che rappresenta il mio temporaneo ristoro a questo magma di emozioni contrastanti è questa semplice, forse per te inutile, mail.
Ricompongo tutti i pezzettini di Antonella , prendo la mia borsetta rosa ......"Ciao colleghi, a domani"...... Eh si....dopotutto, domani è un altro giorno.

Antonella F.

inviata da: Antonella F., giovedì 13 ottobre 2005

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole