iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

Federico

Questo prolungato e definitivo silenzio, voluto da me sopratutto, ma in fondo lo sappiamo entrambi, inevitabile, mi rattrista ogni giorno di più.
Non posso tornare indietro, e nemmeno lo voglio...non sei l'uomo che ho amato, sei un estraneo oramai, e la rapidità con cui in questi 6 mesi hai saputo cancellare i 12 anni che ti ho regalato, me lo confermano.
Ma certe cose non si possono evitare, certi ricordi assassini che spuntano dal nulla, quando meno te l'aspetti e spesso nei momenti sbagliati.
Troppe volte mi sono domandata come siamo arrivati qui. Cioè, da nessuna parte. Quante volte mi sono chiesta perché hai voluto rinunciare a tutto quello che avevamo costruito insieme.
Quante guerre ho combattuto per te, sono stata una compagna sopratutto presente, costantemente al tuo fianco anche nei momenti peggiori, e sono stata leale con te, forse troppo.
E tu, mi hai ripagato così, con l'inganno, la menzogna, la crudeltà.
Odiarti? non ci riesco. Amarti? non lo credo possibile. Diciamo che vivo, che sopravvivo, anch'io coi miei momenti di gloria, i miei piccoli traguardi, così diversi dai tuoi.
Io che cerco sempre di tenerle vicino le persone che amo, più che cercarne di nuove.
Non hai ancora capito quanto questo mondo è freddo e vuoto, quanto un abbraccio sincero sia tutto.
Hai perso me, hai perso la verità, hai perso qualcuno che avrebbe rinunciato a tutto per te. Dubito ti capiterà di incontrare una seconda volta nel tuo cammino, una persona tanto devota, che non si aspettava in cambio che di vederti felice…ma non dovrebbe essere un problema, visto che apparentemente, non era ciò che stavi cercando.
Sono ancora incredula, sconcertata che tu davvero lo abbia fatto, ancora più che questo era ciò che volevi veramente.
Non saprò darmi pace mai. Ma affogherò nel silenzio piuttosto che gonfiare ancora il tuo ego cercandoti.
Tu non ami che te stesso e solo con te stesso quindi meriti di rimanere.
Non te ne voglio e purtroppo farai comunque e sempre parte di me.
Questa è una via di non ritorno, lo sai.
Sei tu ad aver voluto tutto questo e spero che almeno tu, sia felice.
Ti amo o credo d'amarti, ma in fondo, che differenza fa.

inviata da: Maggie, giovedì 20 febbraio 2003

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole