iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

Alla mia Cara Amica


27/8/2005
15.20
Ciao Giu,
come ben sai sono qua a casa tua e tu stai a lavoro. Ho pensato di venire al tuo pc e di scriverti qualcosa…forse tante cose. Scusami se te lo dico così, ma sono in difficoltà in quanto non so come comportarmi,voglio starti vicina,ma tu mi rispondi male e mi fai capire che non vuoi che io ti stia vicino. Da una parte ti capisco, perché vuoi sfogarti, dall’altra ci sono io che ascolto le tue parole e le faccio mie ,anche perché so che non me lo dici scherzando e ridendo, ma seriamente. Provo ad allontanarmi da te,ma non ci riesco, ci sto male, perché so che tu non hai nessuno a cui vorresti dire qualcosa o allentargli un pugno per il nervoso. Non fraintendere le mie parole ,non è la mia compassione o la mia pietà che muove il mio volerti stare vicino,farti compagnia, il provare a farti sorridere quando non ne hai la forza o non lo pensi neanche di striscio, a farti sfogare, riempiendo i nostri discorsi, con le tue lacrime. Riesco a capire solo attraverso il tuo viso quello che hai dentro,lo vedo il tuo sguardo perso,la tua mente che prova a trovare un appiglio, una qualsiasi cosa che può aiutarti ad essere felice,tranquilla ,con quel tuo stupendo sorriso e il tuo viso spensierato di quando ti ho conosciuta, e a riprenderti quello che era tuo e qualcuno di spregevole ti ho tolto e qualcun’altro senza pensare più di due volte a te, ha accettato inerme. Penso che sicuramente tu hai sbagliato in passato ,per questo hai pagato,ma anche che in questi ultimi fatti che sono successi tu stia pagando al posto di altre persone,forse è anche troppo definirle persone, a cui tu hai fatto del bene,e questo tu non lo meriti assolutamente. Tutta questa storia mi pare assurda ed è per questo che non riesco proprio a mandarla giù. L’unico tuo punto debole,che non lo è neanche tra l’altro, è la tua bontà,il voler perdonare e senza scherzi, la nobiltà d’animo, che appartiene veramente a poche persone e tu sei una di queste. Ti sei messa davvero contro tutto e tutti e questa è la magra consolazione:il mettere in dubbio tutti i tuoi sentimenti e tutto quello che è il tuo mondo e che ti appartiene, e cosa ti viene risposto? “Lasciatemi stare!”. E’ un ulteriore mazzata ricevere questo,lo so. Forse ti ha fatto capire veramente con che persone hai e hai avuto a che fare. Io non avrei assolutamente fatto tutto questo,avrei tutelato me stessa la mia persona e soprattutto il mio io, perché qui, ti hanno calpestato e tu hai avuto la forza di andare avanti,superare qualsiasi avversità facendo tu quello che ti doveva essere di dimostrazione del bene,scusa, ma secondo me non è amore,nei tuoi confronti. Dici d’aver poco coraggio e di definirlo pure codardo, bhè hai dimostrato il contrario, anche rispetto a chi doveva averne nei tuoi confronti.

inviata da: 1/4 di Nobiltà, mercoledì 7 dicembre 2005

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole