iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

home > le vostre parole > lettere > Kiaretta > La mia Storia!

La mia Storia!

Ho deciso di scrivere una storia…che parlasse di me…di quello che ho passato in questi anni…per parlare delle persone che mi stanno vicine…e in modo particolare per parlare del mio Piccolo Guerriero!!
Buona lettura!!


Iniziò tutto quel bellissimo pomeriggio...era il 7 novembre 2004...seduti su quel tavolino di pietra.. in oratorio...cercavi di indovinare il mio nome.. non ci sei riuscito, ma hai fatto scattare in me una scintilla...Nei giorni seguenti ripensavo a quanto eri bello...tutte le sere cercavo tra i cassetti, su qualche sito, almeno una tua foto...e finalmente eccola.. non era molto recente...ma mi serviva per averti sempre con me...
Era il 13 novembre quando mi hai fatto vivere il primo momento magico...era tutto buio, con 2-3 candele che illuminavano l'altare...mi vieni incontro e mi chiedi dove mi volevo sedere...non credo di aver fatto in tempo a risponderti.. mi avevi già fatto sedere su una panchina...come eri carino...con quel maglione blu ...ti sei messo anche a parlare con mia mamma...chissà che importante conversazione c'è stata tra di voi!!
E poi...quella magica canzone di sottofondo... anywhere is ...che probabilmente...se me l'avessero fatta ascoltare una settimana prima.. non avrei detto che era fantastica...purtroppo anche quella magia volò via,portandomi nel mio letto a riflettere su quanto eri stato carino quella sera...con me...non sapevo però che da quel giorno avrei imparato a conoscerti, scoprendo i lati positivi e negativi del tuo carattere...
Passò un mese, insieme a quella magnifica serata...e dopo parecchi alti e bassi.. eccoci al 19 dicembre.. quante prove avevamo fatto per quello spettacolo...eppure dopo due mesi passati su quel palco c'era ancora qualcosa che non andava, ma...molte volte bisogna anche saper accontentarsi...
Era tutto perfetto per quella sera.. i vestiti d scena erano pronti,i microfoni funzionavano perfettamente...eppure...mancava ancora qualcosa.. certo...tu mancavi...un pò per l'emozione,un pò per il fatto che tu non eri venuto. .mi scese qualche lacrima.. innocente...come sarei riuscita a iniziare lo spettacolo in quello stato? una soluzione c'era...andare a chiamare il mio migliore amico...che poi era anche il tuo...la mia silvietta fece un'opera di bene e andò a chiamarlo...tutto preoccupato mi raggiunse dietro il palco...e dopo una conversazione, non molto lunga, si dirige dai suoi amici.. lo spettacolo stava per cominciare...tutto andò per il verso giusto, fortunatamente, e dopo un'abbondante rinfresco a base di panettone e the caldo, ci aspettava un bel letto morbido in cui riposare...
Presto arrivò il tempo dei regali...le persone per noi più importanti, che ci sopportano sempre, in ogni momento, hanno bisogno di un ringraziamento
per questi grandi gesti.. ed ecco che,dopo averne fatti circa 5, ne mancava solo uno...forse il più importante...quello per il mio migliore amico...già.. ma cosa comprare per lui?dopo essere entrate in vari negozi, ecco che ci siamo...un bel portafoglio della lonsdale...che gli avremmo dato il giorno dopo..la vigilia di natale...
Come ero emozionata quella sera...l'atmosfera era magnifica...l'attesa era ancora più bella...e finalmente...le 23.30 arrivarono abbastanza presto...e finì molto presto anche la Messa...Usciti dalla chiesa dovevamo dare il nostro regalo a Dany..eccolo che esce...con la creatura più bella.. il ragazzo che stava riempendo di gioia il mio cuore...che però si ferma a parlare con gli altri suoi amici...mentre dany ci raggiunge...dopo avergli dato il regalo mi da 3 dolci bacini sulle guance...e poi...una meravigliosa sorpresa stava facendo arrivare proprio per me...eccoti...arrivi e mi auguri buon natale...poi mi guardi e mi dai 3 bacini...come eri bello pensavo in quel momento ...stavo impazzendo x te.. mi facevi sognare ad occhi aperti...
Purtroppo però le vacanze passarono velocemente.. e ci trovammo subito al 3 gennaio...
Avevo anta voglia di vederti...esco con le mie amiche, con la Kia e con la Sil...andiamo a prendere un gelato e poi.. finalmente...ti trovo.. eri seduto con tutti i tuoi amici su una panchina,per me diventata sacra da quel giorno, ma non vi siete neanche degnati di salutarci.. arrabbiate nere ce ne andammo di corsa a casa della Silvietta...
Non so per quale motivo...nei giorni seguenti capii che non dovevo e non potevo essermela presa per questa piccola incomprensione.. le settimane volavano.. ma tu eri sempre dentro di me...
Il 16 Gennaio c'era il falò di S. Antonio.. ma qualcosa andò storto quel giorno...trovarono un cartello con scritto "Kia ?Furio".. mi chiedi chi l'aveva scritto...non ti dissi niente...perchè sapevo che saresti andato a picchiarlo.. così...quando accesero il falò,anche quel, a mio parere, magnifico cartello.. si bruciò...e andò perso...per sempre...
Quel giorno però ci fu una notizia davvero bella...leggendo la lista delle persone che sarebbero venute in montagna...trovai anche il tuo nome.. come ero felice..
Anche quel giorno arrivò dopo tanta attesta.. una giornata che sarebbe stata piena di divertimento...così.. dopo esserci trovati alle 7.00 sul piazzale della chiesa...eccoci partiti...che bello guardarti, mentre dormivi, tra un sedile e l'altro...verso le 9.00 eravamo a Pila...incominciammo a tirarci le palle di neve...tu mi colpisci ma poi vai a nasconderti dietro a una macchina, e io, felicissima, la lancio addosso al finestrino di quella panda rossa...
Poi...tutto ad un tratto...sei sparito...per tutta la giornata non ti vidi...però mi divertii un mondo a fare quelle discese spettacolari con il bob, in compagnia della mia mitica kugi..della Cy...della Kia..della Mimi..della Sivietta, della Nennina..della Stefy...
Purtroppo però intorno alle 17.00 tornammo al nostro pullman e verso le 19.00 eravamo a casa...Quel giorno..il 23 Gennaio, non lo dimenticherò mai...perchè è stata una giornata piena di emozioni fortissime...
Si avvicinava sempre più, il Carnevale...e,come ogni anno il nostro oratorio organizza la festa di S. Campanaro...tutte le classi di catechismo si esibiscono in una canzone.. un balletto, noi di terza media...dovevamo cantare "Era Bellissimo" , una canzone di Dj Francesco, accompagnata da alcuni gesti.. il 5 febbraio eccoci di nuovo su quel palco e oltre alle classi di catechismo anche i ragazzi più grandi organizzarono una scenetta...nel pomeriggio...dopo lo spettacolo,decidemmo di andare a fare un giro in bici...ma faceva così freddo che tornammo tutti a casa, lasciandoci alle spalle quel pomeriggio fatto di canzoni...con tanti bambini felici di quella festa...
Dopo una settimana ecco che arriva il Carnevale...nel pomeriggio, come dice la tradizione, tutti i bambini e i ragazzi, vanno per il paese con schiuma, coriandoli, e stelle filanti, e fanno scherzi agli amici...anche noi, nel nostro gruppo cominciammo a scherzare e a rincorrerci per le vie del nostro piccolo paesino...alla sera invece, ci invitarono ad una festa...in oratorio...sarebbe stata sicuramente una serata molto speciale..e infatti...arrivata davanti all'oratorio...eccoti...vestito in giacca e cravatta...con gli occhiali da sole...eri un bodyguard...ed eri bellissimo...come sempre...
Entrati tutti in pagoda.. cominciamo a ballare.. e poi.. ti vedo che apri la porta...ed entri.. mamma mia...che emozione...sembrava di essere in un film...purtroppo quella magia si spezzò quando, dopo circa 10 minuti incominciai a vedere tutto nero.. andai subito a casa.. mi girava così forte la testa che non mi sono nemmeno accorta che tu eri uscito per vedere come stavo...probabilmente quel koktel preparato da umby...mi aveva fatto male..
Passarono ancora molti giorni.. tante domeniche in tua compagnia...e la Pasqua.. era ormai alle porte di tutti...
Il 16 marzo 20056 in oratorio, organizzarono lo scambio del pasto...ed eravamo schiena contro schiena, seduti a mangiare...avevo quasi paura a muovermi...ma nel corso della giornata, questo ghiaccio si ruppe...
cominciammo a giocare a palla...e per la prima volta mi hai chiamata "Kia" ...è stato troppo bello...non me lo sarei mai aspettato...poi.. siamo andati insieme.. io e te...a chiamare una bambina...mi sono divertita davvero tanto quel giorno.. è stata la prima volta che abbiamo parlato così...senza troppa timidezza...
Mancavano solo 12 giorni alla partenza per Roma… non sapevo che cosa sarebbe potuto succedere ma l’avrei scoperto molto presto…
Alle 4.30 del mattino del 28 marzo 2005 tutti noi di terza media con i ragazzi più grandi, ci trovammo davanti alla chiesa, per iniziare tutti insieme una meravigliosa avventura…Dopo essere saliti sul pullman, qualcuno ne ha approfittato per dormire, vista l’ora, altri per ascoltare musica o parlare… Per le prime 3 ore di viaggio, il silenzio regnava su quel pullman.. Dopo la prima sosta, tutti cominciammo a fare più casino.. e tu.. hai deciso di metterti a cantare… Tutte le persone che erano sedute ai primi posti, arrivarono in fondo, per ascoltarti…scusa la sincerità ma…non eri molto intonato…in quel momento.. cominciarono a scattare le prime foto…
Dopo vari commenti, hai smesso di cantare, anche perché ormai.. eravamo arrivati nella nostra meravigliosa capitale…ROMA!
Cominciammo col visitare le Fosse Ardeatine…e poi…mangiammo i nostri panini…eravamo davvero affamati…
Visitammo ancora molti monumenti della città, quando però giunse il momento di andare in albergo per sistemare le valigie…
Non era molto bello l’albergo, ma a noi andava bene, visto che dovevamo passarci solo 2 notti…Dany ci chiamò e ci fece entrare per prendere le chiavi… io ero in camera con la Kia…la Fabiola..e la mitica Lina…appena entrate in camera la ispezionammo un po’..poi entrammo in bagno e…non funzionava la luce..così dany.. andò a cambiarla…
Poi, d’accordo con la Lina, attaccammo tutti i letti, c’era un letto a castello e due lettini…Dopo aver fatto alcune modifiche nella camera, ci preparammo per la cena…
Io, personalmente, non mangiai molto, anche perché non avevo molta fame, quindi, dopo aver fatto un piccolo momento di preghiera, ritornammo in camera…e alle 21.00 ci raggiunsero nella nostra camera Pedro, Sara e Andrea…alle 23.30, dopo un’entusiasmante lotta coi cuscini, nella quale se n’è rotto uno, decidemmo di dormire…visto che ci saremmo dovuti alzare alle 7.00
Così, tutti tornarono nelle proprie camere e noi,cominciammo a scherzare…alle 2.30 però crollammo dal sonno…
Alle 7.00 Fanky e Piso ci svegliarono e, tutti in pigiama e molto assonnati, usciamo nel corridoio per darci il buongiorno… è stato bello vedere le facce di tutti i ragazzi, appena svegliati, alcuni allegri, pensando alla giornata che ci aspettava, altri invece, tristi per aver concluso così presto le ore di sonno...
Alle 7.30 eravamo tutti seduti per fare colazione…quella sarebbe stata una giornata molto importante….la nostra professione di fede!
Salimmo sul pullman e visitammo la città…dopo la nostra Professione di fede, andammo di corsa in un ristorante a pranzare..
Nel pomeriggio, mentre passeggiavamo per le vie di quella splendida città, accadde una cosa davvero bella…io, la salvietta , dany, con un altro ragazzo, andammo in luogo, dal quale si poteva ammirare tutto il panorama…
Ci sedemmo e cominciammo a parlare…saltò fuori che tu…uscivi con la mia, in quel momento, peggior nemica…mi arrabbiai…ma non ne valeva la pena…perché capii subito che era un’altra la persona che io “volevo”…
Ritornammo giù, insieme agli altri e dopo circa 10 minuti, confessai a dany che mi piaceva…rimase stupito…ma era felice…incominciò a riempirmi di pizzicotti- carezze sulle guance…era felicissima…alla sera, visitammo il Colosseo e la fontana di Trevi…dany mi supplicò di non lanciare la monetina…perché non portava bene…e così feci…
Ritornammo in albergo e verso le 23.00 vennero a darci la buonanotte mia sorella, seguita da Pedro, dany…e tu…come eri stato carino a venirci a trovare…già..però a me in quel momento interessava un’altra persona…
Ed ecco che arrivò il terzo giorno…in cui avremmo dovuto avere l’udienza con il Papa…c’erano tantissimi cori in piazza, e dopo aver urlato tutti insieme “Giovanni Paolo…Giovanni Paolo..”ecco che aprì la finestra e ci diede la benedizione…quella che Dio ha voluto fosse l’ultima…
Dopo questa meravigliosa mattinata decimo l’ultimo giro per la città, poi raggiungemmo il pullman e partimmo a malincuore…verso le 13.00ci fermammo in autogrill e pranzammo, con i panini che ci aveva fornito l’albergo…ripartimmo immediatamente…durante il viaggio, un ragazzo mi fece compagnia…seduto di fianco a me…dany…mi addormentai sulla sua spalla…mi svegliò quando cominciò a sentire il magnifico profumino dei miei piedi…che, non si sa per quale motivo, erano finiti sopra di lui…
Cominciò a farmi i pizzicotti, per svegliarmi del tutto, mi alzai e cominciai ad andare in giro per il pullman per farmi firmare il libretto di quella bellissima avventura…firmarono più o meno tutti…dany firmò dicendo “ a kiaretta con simpatia…dany” umby invece “grazie per questa esperienza” poi..eccomi davanti a te…ma tu..facevi la nanna…eri così carino mentre dormivi…un vero angioletto…tutto il contrario di quando ti svegliavi…ed ecco che un colpo improvviso ti fece tornare alla realtà…lontano dai tuoi sogni…belli o brutti che potevano essere stati…credo butti dalla tua reazione: “minchia…che due coglioni…”
Fatto sta che, mezzo addormentato mi hai scritto: “con molta amicizia…Furio”
Che bella cosa che mi avevi scritto…forse non era ciò che pensavi, ma mi aveva fatto piacere lo stesso…
Purtroppo, dopo l’ultima sosta in autogrill, dove cenammo, arrivammo a santo stefano ticino..quella meravigliosa avventura era già finita…
Dopo 10 giorni passati a ripensare ai bei momenti trascorsi insieme a te e a tutti gli altri, decisi di andare a sentire dany che suonava…
Sapeva che sarei andata solo per lui…per vederlo, per parlare insieme a lui…e infatti, accadde proprio così…verso le 23.00 cominciammo a chiacchierare, fino alle 24.15..era stato bello. Anche se mi prendeva un po’ in giro per vari motivi…OTTIMA SERATA!
Io e lui ci avvicinavamo ogni giorni di più…ovviamente come amici…non volevo e non pretendevo di più..fino a che un bel giorno mi chiese se volevo accompagnarlo a milano, per fami conoscere la ragazza di cui era perso…
Purtroppo, imprevisti di vario genere me lo impedirono, ma una promessa gliela feci: l’avrei accompagnato in stazione e poi li avrei salutati dalla finestra…e infatti…quella promessa fu mantenuta…lui sapeva quanto ci tenevo ed era felice di questo…soprattutto del fatto che non ero gelosa di quella ragazza, all’apparenza normale…
Lui voleva farci incontrare a tutti i costi…e con un po’ di pazienza, ecco che ci presentammo…era il 1° maggio…una giornata piena di sole…e davvero speciale…perché da quel giorno io e Alessandra imparammo a conoscerci, minuto per minuto…e, il 7 maggio organizzammo una piccola ma grande sorpresa a dany…la aspettai in stazione e poi andammo a vedere i suoi allenamenti…lui rimase stupito…non sapeva più che fare..tutti e due davvero emozionati…si salutarono…dany mi ringraziò e mi diede 3 baci sulla guancia…
Alla sera, dopo vari ringraziamenti da parte di entrambi, dany mi disse che erano ufficialmente insieme…
Che felicità…pensare che, probabilmente senza il mio aiuto a quest’ora si correvano ancora uno dietro l’altra...
Purtroppo però il 28 maggio litigai con dany…per colpa di una..(lasciamo stare cosa)
Lui sapeva che non la sopportavo eppure quel sabato pomeriggio, passarono insieme, lui in motorino e lei in bici, proprio davanti a me…
I miei occhi si riempirono di lacrime…erano gonfi di rabbia…verso entrambi…
La sera la passammo a litigare…la nostra grande amicizia era finita per sempre..ne ero sicura…più di una volta cercai di chiedergli scusa...ma purtroppo..niente da fare…
Avrei voluto morire in quei giorni…il mondo mi era crollato addosso…avevo perso il mio migliore amico…e non l’avrei più ritrovato…
I giorni passavano tristi e vuoti senza qualcuno con cui sfogarmi per liberare tutti i miei pensieri, le mie angosce..
Erano cominciati gli scritti degli esami…erano andati abbastanza bene…ma il 18 giugno arrivava la parte più faticosa…gli orali..
Per farmi forza decisi di chiedere ad ale di venire a s.stefano per aiutarmi anche in quel momento…accettò molto volentieri…
Il solo pensiero che si sarebbe svegliata così presto per venire da me, mi aiutò…e mi rese molto felice…ma allo stesso tempo ero preoccupata…tantissimo…
Sarei stata la 5° di quel giorno…non riuscivo più a stare ferma…lei mi tranquillizzò…e dopo la quarta ragazza interrogata…i prof. Decisero di fare una breve pausa…dopo ci sarei stata io…
Durante questo brevissimo intervallo, vidi dalla finestra tre persone che si stavano avvicinando all’ingresso…un tonfo al cuore…dany..umby…e…tu…quella meravigliosa creatura era li, a pochi metri da me…ed io ero davvero felice…
Purtroppo tutta questa magia svanì, quando pronunciarono il mio cognome:” Cucchetti..prego…”
Mi tremavano le gambe, le mani..la voce…in meno di mezz’ora ero già fuori…e la mia prima reazione dopo aver varcato quella porta è stata:” Che cavolata!!”
Tu..eri li fuori ad aspettarmi per sapere come era andata…
“Be…come è andata??”
“Abbastanza bene dai..grazie”risposi io
Ero troppo contenta…ti eri interessato dei miei esami…come anche dany…forse una delle poche volte che mi ha rivolto la parola dopo un bel po’ di tempo…
Finalmente da qual giorno…3 mesi di vacanza..completo relax…
Il 25 giugno sarebbe partita ale…quindi,d’accordo con lei e anche con dany andai a salutarla…mi sarebbe mancata in quei tre mesetti…ci salutammo e dopo un “ buone vacanze, divertiti, mi raccomando”da parte mia e un “ mi raccomando…controllami dany”da parte sua,andai e li lascia soli…
Il giorno dopo cominciai ad andare in oratorio…l’ultima settiamana,prima di partire, è stata, a mio parere, la più bella…io e dany finalmente ritornammo più o meno amici come prima…mi prese in braccio, ci schizzammo un po’ d’acqua…insomma..ci divertimmo un casino…fino al 14 luglio, mio ultimo giorno di oratorio…verso le 18.00 salutai tutti, dany mi disse di venire in oratorio quella sera, per salutarlo..altrimenti…mi arrangiavo…e così feci…anche se un po’ arrabbiata…finita la partita…venne da me e mi diede tre bacini…e con un “divertiti, mi raccomando”, ci salutammo…
Il giorno dopo, con nessuna voglia, partimmo…mi aspettava una settimana all’insegna del rompimento…
Ma mi sbagliavo…la seconda sera…comincia a conoscere il bellissimo barista…marco…
Sembrava quasi che, in quei momenti tu e dany non esistevate più…solo lui…quel ragazzo che mi faceva impazzire…il 23 arrivò la kia…ero davvero felice…una settimana abbastanza divertente…le cavolate…abbondanti…il 30 luglio..con parecchia tristezza, soprattutto per Marco, che non avremmo più rivisto…tornammo a casa…
Ovviamente non poteva andare tutto bene, sarebbe stato troppo bello…
Infatti il 18 agosto…io e dany litigammo ancora…ma questa volta era davvero finita per sempre…”non tornare più indietro a piangere e a chiedere scusa…perché la tua seconda possibilità l’hai bruciata adesso..GAME OVER!” queste sono state le sue parole decisive…
Con la tristezza nel cuore, decisi che era giunto il momento di girare pagina…
Il 5 settembre tornò dalle vacanze la persona per la quale stavo dando tutta me stessa…ale…
Mi portò un magnifico regalo per il mio compleanno…era meraviglioso…e gliene sono davvero grata!
Ormai non ti pensavo più, fino al 24 settembre…giorno della meravigliosa fiaccolata…dove comincia a capire che non potevo certo ignorarti…eri così bello…così dolce…
Appena arrivammo noi, del secondo gruppo…tu stavi correndo…
Il pomeriggio proseguì in modo divertente…anche se non credo che Gigi la pensi così…povero..l’abbiamo fatto impazzire…sarà tornata a casa con un terribile mal di testa…ma con uno straordinario ricordo…
Arrivammo verso le 20.45 a S..Stefano.., e ci fermammo nel parcheggio della stazione per programmare le ultime cose…che riguardavano me…essendo la più piccola del gruppo…avrei dovuto portare la fiaccola fin sul piazzale della chiesa…e poi accendere il cero posizionato in mezzo alla piazza…
Tutti di corsa ci avviammo verso la chiesa…io ero davanti e tutti gli altri, con in mano delle scintille, dietro di me…ed ecco che in mezzo a quel caos una voce mi urlava “vai Kia” eri tu…che mi incoraggiavi…ed è forse grazie a te che non sono svenuta dalla vergogna…
Purtroppo quella giornata piena di allegria e divertimento, era finita…ma il giorno dopo ci aspettava la grande festa di apertura dell’oratorio…
Decidemmo, solo noi animatori, di mangiare tutti insieme, per poi organizzare bene il pomeriggio…e infatti, ordinammo da mangiare da Mc…e le uniche 3 panchine che ci sono in oratorio…erano occupate…c’era solo un posto…ma guarda a caso…era proprio vicino a te…eh…be…mi siedo proprio li..ovviamente…e dopo aver scherzato per un po’ di tempo…ci alzammo e andammo a preparare i giochi…
Alle 14.00 era tutto pronto e cominciarono ad arrivare i primi bambini…sarebbe stata una giornata davvero troppo speciale…anche perché sarebbe venuta l’ale…
Incominciammo subito con i giochi…erano degli stand…e quando tutte le squadre passarono da me…La Paola venne da me e mi chiese:”Chiara..potresti andare da Furio per dare il cambio a tutti gli altri?”
“Ma…tutti compreso lui?”le chiesi io…
“no..lui no…è l’unico che rimarrebbe con te…”
Accettai e, molto imbarazzata arrivai da te…mi siedo…dovevo fare la bella Esmeralda…
Metto i vestiti che fino a un minuto prima indossava la Stefy…mi risiedo...e arriva la prima squarda...che doveva indovinare chi eravamo…mi venne in mente cosa…così ti chiesi:” ma..io chi sono?”
“emh…sinceramente non lo so…”mi risposi tu…
Una risata e poi: “ah si..sei Esmeralda…!”
Le squadre erano passate tutte da noi…così ci cambiammo ritornando i mitici Furio e Chiara…
Verso le 18.00 cominciarono a suonare le crisi Di Panico, un gruppo composto da Riky, Umby, Dany, Moretto, Niko e Alby…
Tu ti siedi dietro di me, e cominci a cantare a squarciagola…come eri bello…ritornavo a pensare mentre Ale, seduta vicina a me, non toglieva gli occhi dal suo unico amore…Dany… è davvero innamorata, dicevo tra me e me…e la cosa è reciproca..perchè anche lui la ama tanto…
Arrivò poresto sera e dopo un piatto di riso…e uno di pasta tra animatori, tornammo a casa…
Un giorno molto importante per me è stato l’8 ottobre…
Quella sera avevamo la festa di accoglienza del gruppo ADO…dove purtroppo, i ragazzi più grandi, non ci sarebbero stati…
Mangiammo una pizza tutti insieme ed…ecco che si apre la porta…eccoti…non mi sarei aspettata di vederti…e invece…avevo fatto male a pensare così…tu c’eri…
Vicino a me c’era la kia…che ad un certo punto si alza e ti siedi tu…il più bello del mondo, il mio sogno era li, a pochi cm da me…io non me n’ero accorta, e quando mi girai…eccoti li…feci un salto dalla sedia…e tu, dolcemente…
“Eh.,.dai…ti ho fatto spaventare?”
“no..solo che non ti avevo visto…”risposi tutta imbarazzata e sorpresa….
Il tempo sembrava essersi fermato…quando i nostri occhi si incrociarono…che emozione straordinaria…non la dimenticherò mai…
Quei 10 minuti volarono via…come tutti i momenti passati con te…
Il 30 ottobre
In oratorio scherzammo davvero tanto…dopo aver fatto giocare per tutto il pomeriggio quei bambini scatenati, era arrivato il momento della merenda…non solo per loro, ma anche per noi animatori affamati…una calda cioccolata per toglierci tutta la stanchezza…
Purtroppo il mitico Rena..mi incastrò..e mi obbligò a tagliare le castagne…con pochissima voglia andai ad aiutare gli altri e tu…eri rietro di me…mi avevi quasi seguito…mi siedo..faccio 2-3 tagli sulle castagne, quando arriva Renato…
“Rena…ho fame…voglio la cioccolata!!”gli dissi io…
Andò a prendermela insieme a te…e dopo 5 minuti eccovi di ritorno…con due cioccolate..una per me…e una per te…
L’apparenza inganna..e infatti, quella che sembrava la cioccolata più buona e più liquida di questo mondo…si verificò il contrario…io e te stavamo facendo la lotta con quella solidissima “cioccolata- acqua”…non scendeva neanche dal bicchiere…
Dopo aver finalmente terminato la cioccolata…mi alzai…tu eri in già in piedi quando io stavo entrando in oratorio..qualcosa mi colpisce alla gamba..un legnetto…”sarà qualche bambino”pensai…
E invece…eri stato tu a lanciarmelo…sono stata felice…perché almeno per un minuto hai pensato a me…!!
Il giorno dopo, alla meravigliosa festa di Halloween, in cui le crisi di panico avrebbero cantato…c’eri anche tu…Passai la serata a fissarti,soprattutto quando, nelle canzoni che cantavano, dicevano cose che io pensavo di te…sembravano quasi scritte per noi due…
Forse l’ultimo giorno in cui mi sono sentita davvero felice è stato il 19 novembre…ero in asilo…cercavo di fare delle fotocopie..ingrandire…inutili tentativi…non riuscivo proprio…
Tu entri..bello vome sempre…mi guardi..io ti guardo..imbarazzatissima…
“Buongiorno eh!”mi dissi…
“Eh..buonasera…”ti risposi…
“Che cosa stai facendo?”
“cerco di ingrandire le fotocopie.”
“dai..te le faccio io”
Dopo milla tentativi…l’ultimo..quello decisivo…
Mi guardi e poi sottovoce mi dici:” io…ho schiacciato i tasti a caso..”
Mi appoggio al cancelletto..per paura di svenire…ed ecco che tu appoggi il braccio sopra la mia spalla…momento magico…
Tornammo da tutti gli altri…e cominciammo a scherzare con i giochi dei bambini…ma erano troppo distrutti…
Per descrivere tutto quello che ho passato con te…e senza di te…mi ci vorrebbero mesi e mesi..ma forse non mi basterebbero..
In questa breve storia della mia vita, non ho descritto i momenti in cui stavo male, così male da sentirmi morire…perché credo che i momenti brutti, le litigate…vadano cancellati…
Ne ho passate tante…belle e brutte…ma sempre con gli amici al mio fianco…
A te mia Piccola Gioia…Grazie per essere la mia migliore amika…per sopportarmi sempre…so di essere pazza…lunatica,ma tu…sei sempre qui..e non ti stanchi…grazie di esistere mio dolce angelo!!tat!!
A te mia dolce bimba…non credevo di poter andare così d’accordo con la mia sorellina…e invece..grazie di tutto patata!!tatt!!
A te mia dolce stella…grazie per tutto quello che hai fatto e che stai facendo per me…grazie anche per le tue prediche..mi sono servite..sai?grazie davvero piccolo tesoro…ti voglio bene!!
A te monellina mia…grazie per non avermi mandato a quel paese…io, fossi in te, l’avrei fatto più di una volta…grazie davvero..tvtttb!!
A te dany..grazie perché mi hai insegnato davvero tanto…solo questo…ti voglio bene!
E un ringraziamento speciale va al mio piccolo ma grande guerriero…hai avuto tanti momenti no.. nella tua vita…ti ammiro per tutto quello che hai fatto…le scelte che hai portato a termine…gli obiettivi che hai raggiunto…io ti ho perdonato ma ora tu perdona me…PERDONAMI SE TI AMO!!
Marty, Kia, Cy, Roby, Fra, e tutti voi amici miei..GRAZIE…

GRAZIE DI CUORE AMICI MIEI!!
VI AMO!

Chiara

ps: scritevemi a: kiaretta91_7@hotmail.it..è anke l'indirizzo msn...


inviata da: Kiaretta, lunedì 2 gennaio 2006

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole