iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

home > le vostre parole > Racconti > Lela 2 > Gita in campagna

Gita in campagna

Dedicato a Cristina

Era una bella domenica di giugno calda e serena,ideale per una gita in campagna,le scuole erano terminate e l'oratorio era deserto ,così lela 9 anni chiese alla sua sorella minore se aveva voglia di una gita a piedi in campagna.
Cris accettò con gioia contattarono due amiche che si unirono e preparata la merenda si avviarono saltellando e canticchiando.
La campagna era bella ,profumava di libertà.rincorsero le farfalle catturarono le libellule colorate per osservarle, raccolsero fiori e gioirono di un così bel giorno.
Ma ecco un contadino che a cavallo della sua bicicletta si avviava al lavoro Cris si dondolava appesa ad un ramo e...CRACK il ramo si ruppe, il contadino inforco la sua bicicletta e si diresse verso di loro.....
"Accidenti credo ci picchierà" disse lela..
Raccolsero velocemente le loro cose e iniziarono a correre a perdifiato verso casa, il paese sembrava lontanissimo ora e il contadino sempre più vicino.
"Correte "gridava lela ma per quanto corressero il contadino si avvicinava sempre più.
Lela sfinita si fermò in un viottolo laterale e tremante disse "basta! Non ce la possiamo fare! chiediamo perdono e speriamo nel suo buon cuore,
le amiche annuirono stremate ma Cris no, disse "picchierà me , io ho rotto il ramo non fermatevi per favore".
Mentre si decideva il da farsi il contadino le raggiunse e proseguì tranquillo per la sua strada ignorando le 4 bambine tremanti,Che a quel punto si sciolsero in un pianto liberatorio che da lì a poco si trasformo in
un allegra risata.
Che spavento si dissero..
Ma da quel giorno lela e Cris non si dondolarono più sugli alberi lontano da casa e crescendo spesso risero di quella loro gita in campagna.

inviata da: Lela 2, mercoledì 8 febbraio 2006

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole