iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

home > le vostre parole > Racconti > Mascia > Il giorno che lei lo incontrò

Il giorno che lei lo incontrò

Il giorno che Lei lo incontrò, Lui la guardò malissimo...
E Lei non capiva...non capiva come poteva essere guardata così con diffidenza da una persona che gli avevano appena presentato...
E forse fu quello che la colpì...
Il suo sguardo così duro che si posava su di Lei, che la scrutava senza ritegno...il suo sguardo così magnetico...
All'inizio fu un gioco, una sfida che Lei doveva vincere per non farsi più guardare in quel modo...
E in poco tempo vinse, ma non sapeva che presto avrebbe perso...

E Lei cominciò a pensare a Lui sempre più intensamente...e se poi non lo vedeva le sue giornate diventavano tristi...
e Lei voleva di più che un’ incrocio di sguardi e mani che si sfioravano...

E bastò una sola uscita perché tra loro succedesse...quel bacio tanto desiderato...
Ma lì iniziarono i problemi perché Lei non era libera e la loro divenne presto una storia clandestina...
I momenti che passarono insieme furono bellissimi e Lui gli diede quello che il suo ragazzo non gli era mai riuscito a dare in tanti anni...

Lui non gli chiese mai niente e mai gli fece delle promesse, ma ripeteva che così non potevano continuare e che non era giusto...

Lei si prese tutto il tempo necessario per pensare e prendere una decisione....
e capì...
capì che era arrivato il momento di voltare pagina: di fare quello che la rendeva felice, senza più preoccuparsi delle conseguenze...

Andò dal ragazzo e lo lasciò...lo lasciò in lacrime e scappò via...
Tornò a casa e raccontò tutto ai suoi, che non capirono...
Nessuno capì quella sua scelta e tutti furono pronti a puntare il dito...
Nessuno si preoccupò di chiederle se Lei ora era felice...

Passò molti giorni tristi, i suoi a malapena le parlavano... ma lei mostrava sempre il sorriso...anche quando la madre piangeva per quella sua scelta ...
E Lei non ascoltò mai veramente i suoi amici che la mettevano in guardia da Lui...
Lui che ora non era più presente come prima...Lui che ora sembrava sfuggente...

Ma a Lei bastava sapere che ora era libera...che non c'era più bisogno di nascondersi...a Lei bastava pensare a quegli attimi stupendi passati insieme...

Ma poi la sua mente si schiarì e arrivarono i dubbi...
Lui cominciò a negarsi e non la chiamava più per uscire...
Allora fu Lei che chiamò Lui...non una ma mille volte...
e Lui aveva sempre troppi impegni...
ma non era stato Lui a dirgli:"Se vuoi una cosa fai di tutto"?
E ora Lei lo vedeva sempre più distante e voleva delle spiegazioni...
Andò da Lui e lo obbligò ad uno straccio di dialogo che Lui voleva negargli...
e quel giorno finì tutto...tra spiegazioni e scuse assurde, che Lei non comprese mai fino in fondo...
E Lei pianse...pianse molto e si sentì distrutta... ma a Lui non lo disse mai...
E si ritrovò a dire: "Avevate ragione" a tutti quelli che l'avevano messa in guardia...e questo la ferì enormemente...
E Lei si sentì così stupida...così ingenua per non essersi resa conto di quanto stava accadendo...così stupida per aver creduto che con Lui la sua vita potesse migliorare...

E poi Lei, a testa bassa, tornò dal suo ragazzo...
Ma era triste per come erano andare le cose...
Aveva avuto tanto coraggio, aveva fatto quel grande salto solo per Lui e ora si ritrovava al punto di partenza...

E Lei continuò a sentirsi triste a lungo...ogni volta che lo vedeva e pensava a quanto sarebbe stato bello ritrovarsi tra le sue braccia...
Ma a Lui non disse mai niente...
e mai morì quel suo sorriso sulle labbra...
perché nessuno mai doveva sapere quanto era profonda la sua sofferenza...

E oggi Lei guarda il cielo e ancora spera che qualcosa possa cambiare...

E Loro si vedono ancora ogni giorno...
e Lei ancora si rattrista se non riesce ad incontrarlo...
ma poi sorride e fa finta di niente...
ha deciso di dimenticare ma non riesce a fare a meno di Lui, anche solo di quella "strana amicizia" che hanno creato...
E Lei vorrebbe non vederlo più...
ma in realtà vorrebbe solo poterlo ritrovare...

Ma Lei ora ha paura di guardarlo negli occhi perché lì si perde...
perché Lui la guarda ancora...
e il suo sguardo non è più quello duro dei primi giorni...il suo sguardo ora è dolce e intrigante...
e vorrebbe piangere...
vorrebbe urlargli "perché?" se poi Lui ancora la guarda così...
ma sorride e distoglie lo sguardo...

e Lei quel giorno ha vinto la sua sfida ma con questa ha perso il suo cuore...

inviata da: Mascia, mercoledì 8 febbraio 2006

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole