iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

home > le vostre parole > lettere > Sogno > Ti racconto la mia storia...

Ti racconto la mia storia...

Dolce sogno,
mi ero promesso di Amarti come un Angelo Custode, di Vivere questa realtÓ come un volere del Destino e non come un accanimento Divino nei miei confronti.
Ma gli anni trascorrono ed anche io divento Uomo.
La paura di non rischiare e' piu forte di me, la terribile sensazione non riuscire piu ad Amare mi assale e non mi lascia un minuto solo, la consapevolezza di provare nei tuoi confronti un sentimento Eterno reca dolore e tristezza in un cuore che,ormai, non puo' piu' consolare un Amore cosi profondo.
Ho sofferto troppo tempo e, di sicuro, non ho trovato rimedio a questa "malattia", alleviando il dolore con il ricordo e la fantasia; vivo sognando una Vita con la persona che Amo.
Non chiedermi il motivo di questa mia lettera, e' soltanto l'unico modo che ho per provare a farti ascoltre il mio cuore e, chissa', anche il tuo...
Non c'e' stato mai niente eppure, ne sono convinto, c'e' stato tanto...
Eravamo bambini, io un ragazzino immaturo.
La vita ci ha fatto capire che nulla sarebbe stato facile, ma tutto questo perche tra Noi due la Vita aveva costruito una Storia d'Amore e noi, purtroppo, non lo sapevamo!
Da quando mi sono laciato non ho mai sperato in un tuo riavvicinamento o, almeno, non mi sono mai illuso di questo; ho solamente coltivato un sentimento lontano da tutto e da tutti, cerando di riscaldarlo nei momenti freddi e tristi, di coccolarlo nelle occasioni piu' dolci e di incoraggiarlo a non arrenderi mai.
Pian piano ho ritrovato la Fede e proprio questo splendido dono mi ha permesso di condividere le mie emozioni con il Padre di og ni Uomo, capace di ascoltare e valutare le sensazioni dello Spirito.
Ho sempre rivolto le mie preghiere al cielo, implorando gli Dei di realizzare ogni tuo desiderio, di ascoltare le tue richieste di aiuto, di vigilare sulla meravigliosa persona che sei al costo di lasciar me solo e senza conforto: la tua FelicitÓ al di sopra di tutto.
Il tempo e' tracorso inesorabile, ed anche la mia vita ha subito delle trasformazioni importanti; sono un giovane che ha rivolto le sue ambizioni sul lavoro, generando un eco cosi' importante da divenire uno dei manager piu' giovani d'Italia.
Ma tu sei lontana...
Sono maturato in fretta, forse troppo in fretta, lasciando poco spazio all'adolescenza ed alle sue esperienze.
Ho 25 anni e prego Dio affinche' un giorno possa Sposarti.

inviata da: Sogno, giovedý 16 febbraio 2006

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole