iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

home > le vostre parole > Racconti > Stellacadente > La storia di un fragile fiore....

La storia di un fragile fiore....

Dove vai, quando dove andare non sai? Dove vai quando il mondo ti volta le spalle e le tue spalle non sono forti abbastanza per sopportare i pesi di una vita che comincia a starti stretta.... ...E smetti di fare domande....e smetti di cercare risposte.....perchè in fondo...alla fine....questo mondo è ancora peggio di ciò che speravi....Hai sempre sperato che il mondo prendesse coscienza di quel bisogno d'amore indispensabile per vivere.....ma ti chiedi se qualcuno una coscienza in realtà ce l'ha......e Il bene non vince quasi mai sul male......o forse sei tu che hai smesso di credere al bene......e l'egoismo e l'indifferenza hanno sempre la meglio sul tuo cuore perennemente alle prese con quelle ferite che non riesci a guarire.....e maledetto tempo che tutti dicono un gran dottore......ma da sola non ce la fai......e c'è bisogno di amore per pulire le tue ferite e per renderle carne nuovamente rosa.... e ti comporti come quel cane che si morde la coda......e rincorri ciò che non si lascia rincorrere....e rincorri invano....perchè il sogno arriverà a te quando avrai deciso di fermarti a respirare...........Ma che c'è....cosa sta accadendo alla tua vita...... nei tuoi occhi stasera che c’è? C'è affanno dentro te.... C’è che leggo una grande tristezza.... Ma è tutto normale.....noi fragili fiori se vuoi...... noi siamo fatti..... lo sai....... di carta leggera e stiamo attenti a non strapparci nel vento della sera. Noi, fragili fiori.... se vuoi.... ci chiediamo come mai non c’è più posto, per noi che ci soffriamo e che proviamo e riproviamo.... noi. Sì, ma dove vai quando dove andare non sai quando il mondo ti volta le spalle e le speranze non sono più quelle?....sai che c'è caro Ivan Graziani.....c'è che ho rivisto e corretto questa tua canzone per tentare di adattarla al mio stato d'animo attuale.....e hai ragione...le speranze non sono più quelle....le speranze si sono addormentate in una notte d'estate.....cullate dall'infrangersi dell'onda sugli scogli.....un'onda che prova sempre a rinascere dopo essersi infranta.....e così dovrei provare a fare io....provare a rinascere dopo ogni sogno infranto.....ed invece mi lascio cullare dalle note di una triste malinconia....aspettando ....cosa? non so neanche io cosa......aspetto te...ma tu chi sei? tu non esisti.....tu sei un'emozione non ancora nata nel mio petto.....Dove vai fragile fiore?.....vado avanti...in direzione del sole.....e continuo a cullare la speranza di quel calore in grado di sciogliere il freddo dell'anima........ma non mi avvicino mai....il sole è sempre più lontano......e non riesco neanche a sfiorarlo con le dita.....attenta...ti bruceresti nel toccarlo......lo so.....ma ogni tanto.....hai bisogno di quella scottatura in grado di farti capire.....che il sole rappresenta la vita.....quella passione improvvisa che nessuno ti ha mai insegnato....ma che hai capito sin da subito essere una passione importante e indispensabile alla tua vita......

inviata da: Stellacadente, venerdì 10 marzo 2006

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole