iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

Amica

Giulia..vorrei che tu provassi a chiudere gli occhi, sentire il suono di queste parole, crearti una cascata di colori
ed armonie sonore, che facciano da sottofondo a questa mia lettera.
Giulia..questo nome mi fa guardare fuori dalla finestra e pensare, pensare ai giorni più dolci che scorrono davanti ai
miei occhi e mi lascio inondare da un sentimento di profonda quiete..
Giulia..questo nome mi evoca subito un'immagine, ti starai chiedendo quale. Magari noi due abbracciati? magari io che ti
coccolo? magari tu che mi fai la linguaccia? No, perlomeno non è la prima immagine che mi suscita, sono quelle che
vengono dopo ma la prima in assoluto che mi viene in mente è la tua bocca che da un bacino alla mia mano mentre sta
passando per accarezzarti il volto, quella notte sui lettini..
Poi ci siamo incontrati nella notte e da quel momento ho chiuso gli occhi del corpo per aprire quelli del cuore.
Non so perchè, non so per come, o magari come ti ho sempre detto aspettavo solo di poter tirare fuori tutto quello che
ho dentro, di poter parlare così bene con una persona, di potermi sentire parte di qualcuno ma ho accettato il ruolo di
'protagonista' nel palcoscenico che hai creato dentro di te per me.
Ho visto la luce di quel faro che hai creato, verde di speranza, bianco di purezza ed il suo bagliore era così nitido che
sarebbe stato impossibile non notarlo; ed allora mi ha guidato, io che sono una piccola essenza chiusa in una bottiglia
lanciata in mare, verso un'isola, la tua, che non avrei mai immaginato così..
Ed allora a piedi nudi e a gattoni ho tastato la roccia di quest'isola e di questo contatto dapprima lieve, poi più forte
e deciso, sono felice che ne abbia giovato pure tu, così che ogni tocco si è poi trasformato in piacevole fremito, una
frizzante scossa che mi avvertiva della tua presenza.
Cosa posso fare per ringraziarti? Non ho molto da offrire: il mio piccolo mondo, le mie piccole fantasie: eccole, riversate
in parole dette e scritte, a volte incomprensibili e senza senso ma ricercate per te, che sperano di incontrarti per questo
dolce e piacevole scambio. Lì saprai ciò che la mia Anima ed il mio Cuore sentono all'unisono ma non spaventarti per quello
che ti dico, non devi aver paura delle mie parole ogni tanto misteriose e vaghe, è solo che, se tu ascolterai, spero solo
possano farti capire la profondità di tutto ciò!
Ed allora, per chiudere questo contorcersi di discorsi ti dico cosa vorrei..vorrei poterti stringere in un abbraccio,
annusare la tua pelle, e se me lo consenti, infilare un dito nel tuo orecchio; vorrei che, nella prossima serata anche tu,
per un lungo istante, percepissi la mia assenza, volgessi il mio pensiero a me, chiedendoti dove e con chi sono, vorrei
fare le cose più banali e le più istintive insieme, vorrei poter fare questo e mille altre cose..
E quando penso all’amicizia è proprio lì, che mi siedo e contemplo. E poi fotografo tutto come se tutto dovesse sfuggirmi
da un momento all'altro!
Vale la pena pensarci, vale la pena parlarne dopo tutto. Sai, ogni tanto, capita forse anche di soppesare troppo le cose,
come qundo ti invito a capire un discorso che non ha un soggetto, un verbo ed un complemento, insomma non regge da solo.
Volevo con questo ringraziarti, per l’onore ed il piacere che mi concedi di poterti parlare e trovare conforto nelle
tue parole. Io non chiedo altro ed intanto fotografo il tempo, anche da seduto. Poi guardo le Mie immagini e spero rimangano
almeno loro immutate nel tempo..E ti scrivo una lettera senza scopo, senza ragione apparente, scritta esclusivamente per
il puro piacere di scriverla ma soprattutto per questo ti scrivo: perché ti apprezzo è perché voglio lasciarti questo
ricordo..
Di tutto quello che posso dirti, c'é una cosa che é un punto fermo, e credo che lo sarà sempre: il bene che ti voglio.
Con tutte le notti insonni, credo che avrò sempre per te il rispetto e l'ammirazione che si devono ad una persona grande,
grande davvero; ed io so che sei grande.
Tutto il resto può cambiare; cambiano le stelle, cambiano gli innamoramenti, cambiano le mani che ti stringono e gli
occhi che si specchiano nei tuoi, cambiano persino le parole mai dette. Ma tu per me sei una persona speciale!

inviata da: MySeLf85, martedì 17 ottobre 2006

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole