iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

home > le vostre parole > lettere > Cesare > Per Fatina Elisabetta di Varese

Per Fatina Elisabetta di Varese

Per Fatina Elisabetta di Varese 08.01.1980
Ti confesso mia adorata, che sono l'ultimo degli uomini, il pi misero e insufficiente, non merito il Tuo immenso Amore,
la Tua amicizia, un Tuo sguardo, la Tua dolcissima presenza, se puoi non rimproverarmi, quando il mio sguardo, estasiato scivola sul Tuo viso, quando non riuscendo ad avvicinarTi, preda di un invincibile tristezza, stento a trattenere le lacrime, sapessi quante ne ho sentite scorrere sul mio volto, sembrano non aver mai fine. Ma ci che pi mi f soffrire che non mi permetti di rasciugare ogni Tua singola lacrima.Sei Tu il mio cibo diletto e la mia diletta bevanda, io sono Tuo servo e da Te dipendo.
Tuo Cesare

inviata da: Cesare, domenica 29 ottobre 2006

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole