iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

home > le vostre parole > Racconti > Blue Angel > Un cuore racconta.....

Un cuore racconta.....

Ti è mai capitato di chiederti come sia il mondo, visto attraverso gli occhi del cuore ?
Conviviamo da ormai 37 anni, che pesano sui miei battiti quasi ne avessi almeno 10 di più, se non addirittura oltre.
Eh sì, ho davvero avuto un gran da fare, instancabilmente oberato di lavoro spesso anche durante le ore notturne.
Quante ore rubate al sonno, senza mai riuscire a riposare, io, che per tanto tempo, sono stato per lei l’unico amico con cui si confidava ed a cui chiedeva consiglio.
E’ nata con un dono che lei ha spesso considerato un difetto e per tanto tempo ( troppo tempo, aggiungerei io ), ha vissuto nascondendosi nei suoi sogni ad occhi aperti, temendo che le persone potessero non comprendere la sua sensibilità.
Lei, che sa ancora commuoversi ammirando i colori dell’alba, di un tramonto, guardando il muso triste del suo cane in cerca di tenerezza o gli occhi scuri di suo figlio che felice le corre incontro quando torna a casa, oppure leggendo il biglietto di auguri di un amico...
Sino da quando era piccola, ha sempre manifestato l’istintività di donare affetto.
Era molto protettiva e non vi era bambino alla scuola materna cui non dicesse “ti voglio bene”.
Che cosa poi sia successo perché cominciasse a temere di esprimere i propri sentimenti, non lo ricordo esattamente ( o, forse, lo ricordo sin troppo bene e proprio per questo motivo volutamente evito di parlartene, è un ricordo doloroso ).
Che abbia forse incontrato qualcuno che non abbia saputo comprendere i suoi sentimenti…
O, cosa ancora peggiore, li abbia ridicolizzati…
C’è qualcosa in lei che, nonostante tutto, non è mai cambiata.
E’ sempre stata fermamente convinta che fosse più importante e di gran lunga più gratificante anteporre il benessere e la felicità altrui alla propria.
Credo che forse, in fondo, cercasse un modo per riuscire a compensare qualcosa che le era mancato e lo abbia trovato nell’istante in cui ha potuto accorgersi di quanta gioia trovava dentro di sé semplicemente regalando un sorriso ad un cuore triste.
Sai, credo abbia imparato la disponibilità verso gli altri da suo padre…
… Già, suo padre. Ha sofferto molto, soffre ancora molto la sua mancanza.
Ogni volta che si sofferma a guardare la sua fotografia ed ancora, nonostante i mesi trascorsi, non riesce a credere che sia accaduto.
Ogni volta che si sofferma a ricordare l’ultima volta in cui ha aperto gli occhi per un brevissimo istante, il giorno prima che li chiudesse per sempre.
La sofferenza che si leggeva in quegli occhi è difficile da dimenticare.
Le ripeto continuamente che suo padre ha sicuramente compreso che lei gli sia stata vicino come ha potuto.
Ha saputo mettere da parte la sua fragilità e, nella necessità, trovare una forza che mai avrebbe potuto sperare di avere.
… Eppure lei continua a colpevolizzarsi, pensando che forse, come figlia, avrebbe dovuto dimostrargli più spesso che gli voleva bene.
Molte persone sono convinte che sia un argomento triste che sia meglio evitare.
Ma la vita è fatta, purtroppo, anche di questi momenti ed occorre imparare a conviverci.
Evitare l’argomento, non cancella la tristezza per ciò che è successo, né aiuta a superarla.
E’ successo, però, anche qualcosa di speciale.
Tu sei entrato nella sua vita.
Così, adesso, siamo in due a condividere le sue confidenze.
Non che il mio lavoro sia diminuito, tutt’altro !
Però, devo ammettere, molto sinceramente, che, da molto tempo a questa parte, non ero così felice di potere lavorare !
Mi sento persino ringiovanito !
Sei una persona molto speciale per lei, seguire i miei consigli questa volta le è davvero stato utile.
Le hai saputo infondere la fiducia nella vita che aveva perso e lei non ha avuto timore di esprimere i suoi sentimenti, non con te.
Devo ammettere che, qualche volta, sono persino geloso che ti racconti ogni cosa che racconta a me in confidenza…
… Beh, non ti racconta proprio tutto tutto. Io custodisco un piccolo grande segreto che credo proprio rimarrà tale anche per te…
Lei ti vuole bene davvero tanto, si preoccupa di te e per te, persino quando hai il raffreddore !
E’ capace di non dormire la notte quando si accorge che quel sorriso amico non brilla come sempre.
Si preoccupa persino per ogni saluto mancato, quando si accorge che, nascosto dietro la scrivania, non sollevi neppure il capo.
E lei, qualche volta, pensa sia perché in quel momento la sua presenza sia un disturbo, piuttosto che una piacevole compagnia e non sa come comportarsi.
Quando si accorge che qualcosa ti preoccupa vorrebbe poterti dire “se vuoi possiamo parlarne davanti ad un caffè”.
Ma ti conosce abbastanza da sapere che sei una persona molto riservata, che non ami parlare di te e teme il rischio di essere indiscreta.
Sa che hai molti interessi e molti impegni e credo sia anche per questo motivo che sia sempre lei a cercarti e difficilmente succeda il contrario.
Adesso pensa che si è persino messa in testa di riuscire a regalarti una frase gentile per ogni giorno dell’anno per poterti augurare buona giornata, ogni giorno un piccolo gesto di amicizia.
Eppure lo sa che la mattina sei sempre di corsa, ma ugualmente non riesce a farne a meno.
Ah, poveretto, quanta pazienza devi avere !
Lei mi dice che sei un Angelo…
Beh, conoscendola, devi esserlo per forza per riuscire a sopportala !
E te lo dice uno che convive con lei da quando è nata, chi potrebbe saperlo meglio di me !
Quello che è certo però, è che per lei devi essere proprio speciale, perché ancora adesso, passata la mezzanotte, nonostante la stanchezza, è seduta davanti al suo computer cercando di scriverti i pensieri, le parole che non ha occasione di poterti dire.
Quando ha saputo che, se le cose fossero andate diversamente, avrebbe potuto non vederti e forse neppure sentirti per tanto tempo, è stato un colpo al cuore ( me misero ! )
Non sapeva se essere arrabbiata con te, che neppure le avevi accennato il tuo progetto…
Io invece ti sono infinitamente grato, credimi, per non avergliene fatto parola, perché la conosco sin troppo bene e ben so quante altre notti insonni avrebbe trascorso a pensare… ed io con lei per farle compagnia.
Io ( che pur essendo un cuore sono spesso più ragionevole della mente ! ) sono anche certo che tu non abbia voluto parlargliene perché non si preoccupasse anzitempo per qualcosa che ancora era un progetto non realizzato.
Credo tu la conosca abbastanza da sapere che molto spesso è capace di creare problemi dove ancora non ne esistono…
Lei pensa, pensa, pensa sempre… pensa troppo, dico io !
Ma credo se ne renda perfettamente conto anche lei, sai, soltanto è incapace di farne a meno.
Forse perché è altrettanto incapace di immaginare il suo mondo senza questo amico per lei così tanto importante, così indispensabile, così… tutto.
Ti considera la sua stella… ma questa è un’altra storia .
Vorrebbe che tutto fosse sempre perfetto, vorrebbe non dovere mai discutere con te, né farti mai arrabbiare, vorrebbe riuscire a capirti di più…
Ha sempre timore di sbagliare, di poterti sembrare indiscreta, di potere condizionare la tua vita, anziché semplicemente farne parte…
… Ma io so che tu sei sicuramente una delle poche persone per cui lei darebbe la propria vita, perché la tua mettesse le ali.
Se potesse, vorrebbe poterti regalare il mondo e tutto quello che contiene, soltanto per ringraziarti, per ringraziare te che non sai che, con la semplicità di un sorriso, ogni volta le regali l’universo intero.
Io so con quanto affetto ti stia scrivendo, come so che potrai probabilmente considerarla esagerata e pensare, come già successo, che abbia idealizzato la tua persona.
Ma io ti dico, leggi ed ascolta con il cuore, guarda al di là delle parole, c’è in lei un affetto sincero, molto più di quanto le parole riescano ad esprimere.
Pensa che, da quando sei entrato nella sua vita, ho persino dovuto riorganizzare i miei cassetti ed accantonare tutto il resto negli angoli, perché tu occupi uno spazio enorme.
La tua impronta è profonda ed incancellabile ed anche nel momento in cui i miei battiti dovessero affievolirsi, continuerai ad esistere ovunque lei sia, perché porta il tuo nome scritto nell’anima… e, per quanto mi è dato di sapere, l’anima sopravvive al cuore, l’anima vive per sempre.
E’ come un libro, che raccoglie le pagine indimenticabili della vita ed io so per certo che tu hai contribuito a scriverne molte ed a riempirle di colori.
E, detto fra noi, so anche che lei le considera tra le più belle.
Non sa esattamente se avrai tempo e modo di leggere le sue parole, né sa che cosa potrai pensare, ma ha voluto che fossi io a farle da portavoce, perché tu comprendessi che ha cercato di esprimere i suoi pensieri con tutta la sincerità e tutto l’amore che poteva metterci.
E sono sincero anch’io, quando ti dico GRAZIE, grazie per avermi restituito la vita !

inviata da: Blue Angel, domenica 19 novembre 2006

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole