iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

home > le vostre parole > lettere > Veronica > Un piccolo angelo incompreso

Un piccolo angelo incompreso

A volte è sembra facile descrivere le proprie sensazioni con un gesto o magari con le parole anche se poi in realtà nn è cosi e spesso si rischia di non essere capiti oppure fraintesi...In fondo ciò che si prova nel proprio cuore è qualcosa di personale a volte di segreto ed inconfessabile per molte persone, per le più timide, per tutti coloro che si dimostrano forti davanti a tutti e poi in realtà hanno il cuore più debole, per tutti quelli che nn ci credono più e hanno smesso di sperare che possa esistere al mondo una persona capace di capirli davvero...quando mi capita di osservare queste persone è come se vedessi una distesa di angeli incompresi che, ciascuno nel proprio modo, hanno bisogno di essere compresi da qualcuno...anch'io ero un piccolo angelo in mezzo a quella distesa, anche se un giorno cambiò tutto x me...una sola volta capita nella vita di ognuno di incontrare una persona che ti blocchi al solo guardarla tutte le tue emozioni e ti faccia desiderare disperatamente di amare. Spesso nn ce ne rendiamo nemmeno conto anche se questa persona è al nostro fianco e lo è stata da sempre e ha percorso una parte della sua vita con noi. Alessandro, il mio migliore amico, anche lui era un piccolo angelo incompreso,forse più di me.Gli avrò parlato mille volte,ma mai ho pensato che lui potesse essere la mia persona speciale...l'ultima volta che mi è capitato di piangere per qualcuno che non mi ha capita per l'ennesima volta, lui era li a consolarmi, in quel momento anche l'ultima speranza che esistesse qualcuno che mi potesse capire sul serio era andata persa non so dove e come, ma non riuscivo più a credere in nulla...finché un giorno un miracolo ha aperto i miei occhi. Un suo sguardo sincero e pieno di affetto mi ha fatto capire che lui era sempre stato vicino a me e che io l'avevo amato da sempre ma non me ne ero mai resa conto, da quel momento niente è stato più la stessa cosa. Adesso sono felice, mi sento compresa e anche lui lo è. Questa lettera è dedicata all'unica persona che è riuscita ad aprirmi il cuore e a farmi provare sensazioni bellissime, ma soprattutto a farmi capire che non si deve mai smettere di sperare perché esiste un momento per ogni persona nel quale possa accadere il nostro miracolo personale. Alessandro, tesoro mio sei tutta la mia vita, grazie con tutto il cuore di tutto ciò che hai sempre fatto e fai ogni giorno solo per gioire di un mio sorriso.

inviata da: Veronica, giovedì 5 giugno 2003

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole