iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

Di nuovo

Ciao Simo,
Hai visto, sabato sera è accaduto di nuovo....ci siamo visti a cena per un giapponese veloce e poi, diretti a casa, alla tua, che adesso sta diventando anche un pò la mia...
Con il tuo cane che ormai mi conosce e quasi non abbaia più, che mi coccola quando tu ti allontani...
A casa come al solito abbiamo messo un film, seduti uno su un divano uno sull'altro, vicini ma non troppo, giusto per almeno tentare di essere amici e basta...e poi tu come al solito hai iniziato ad aver sonno, e ti sei avvicinato, troppo, abbracciati potevo sentire tutto il tuo calore...e alla fine ti sei proprio svegliato...pieno di energie....
E poi ho deciso, o almeno c'ho provato ma in realtà volevo essere fermata, cos ache non hai fatto più di tanto e questo mi dispiace e mi fa pensare, e così:"vado via" ti ho detto, forse è meglio, ho aspettato un pò, e tu mi hai baciata ed è stato un bacio lunghissimo e già li le mie gambe non riuscivano più a muoversi...però ero convinta, dentro di me dicevo ora vado via, adesso vado, ma poi non riuscivo a staccarmi da te...
Ambrosia dolce e aggressiva, forte come un uragano, completo e buono come l'ultimo pasto dei condannati a morte...
E poi dal divano alla tua camera è stato un attimo, tutta colpa di Peggy che ci gironzolava intorno....magari voleva solo proteggerci, evitare di farci andare oltre, e allora ecco la prova che i cani sono i migliori amici dell'uomo però poi non ci ha fermati quando siamo andati di là, forse perchè alla fine anche lei ha capito qualcosa che magari noi non riusciamo a vedere ancora bene...
Un ragazzo, una ragazza la prima volta dove un io e un tu non crecano di costruire un noi...
E sabato è stato davvero bello e infinito, si ecco la parola esatta, infinito...
Ora sono le 11 meno un quarto di un lunedì sera, tu probabilmente stai ancora in palestra, tra poco farai una bella doccia e poi stanco arriverai a casa, mangiare, tu mangi sempre così tardi e poi accenderai un pc, o magari entrambi e lavorerai al sito e io incosciamente sto aspettando che entri su msn, anche se entrerai invisibile, lo fai sempre e ogni volta (spero) mi invi qualche messaggio, l'altra volta invece mi hai proprio chiamata, hai visto che ero sveglia e mi hai chiamato, e stiamo al telefono tanto e parliamo di tutto, e mi piace....e mi diverte....e mi fai stare bene....
E in fondo si lo ammetto, sto aspettando che torni a casa, perchè ho voglia di sentirti, ascoltare la tua voce, staccare la spina da una giornata assurda con te è quasi una cosa automatica....sogni ad occhi aperti, solo che poi qualcosa mi riporta di corsa alla realtà, andrai via, io lo so che andrai via, ma solo non adesso, ti prego...
Come dicevi sabato sera?no ancora un pò......e poi che palle che sei...e poi le 2 parole magiche "ti prego", e lì è iniziato qualcosa di indescrivibile, non conosco le parole per parlarne, magari perchè proprio non ce ne sono, nessun termine aulico può descriverlo, come neanche può farlo nessun termine di bassa elevatura!non so nemmeno se come discorso fila, sono in tilt ormai...
All'uni le lezioni sono noiose, cerco di non pensarci ma poi la mia mente in automatico invia fotogrammi dei nostri momenti, giusto un attimo, il tempo che basta per farmeli riconoscere e iniziare a rivivre quelle serate, quei momenti, quelle tue espressioni...quanto mi piace il tuo sorriso, l'espressione che assumi, e quando sei eccitato anche di più...toro...di segno e di fatto....mai pensato di poter parlare così di un ragazzo....che non è nemmeno il mio ragazzo....e ancora non sei tornato....e allora io stacco.....voglio venirti in sogno....voglio mancarti....ecco è questa la frase, voglio mancarti.....

inviata da: Ludovica, lunedì 27 ottobre 2008

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole