iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

home > le vostre parole > lettere > Blue Angel > Un Angelo per Amico

Un Angelo per Amico

Come ogni giorno, ho atteso di udire il tuo passo salire le scale. Ne riconosco la cadenza, ormai. Questa mattina indossi una camicia azzurra, ti sta molto bene, Alessandro. Nella tua semplicità, vi è sempre qualcosa di elegante. Ieri ho trascorso una pessima serata, capita spesso ultimamente … Non credevo che convivere con la depressione, in qualunque forma si manifesti, potesse essere tanto difficile … Credevo che la consapevolezza fosse una medicina efficace … A volte, non lo sono neppure i farmaci. Non come vorrei. Vorrei poter sentire ancora l’entusiasmo di vivere. Non è che un fuoco spento, che non so come ravvivare. Mi dicono occorra tempo … A volte penso, a quanti giorni della mia vita io stia invece gettando al vento. La cosa che sto imparando, è come questa “malattia” possa portare la solitudine … Non lascia cicatrici evidenti. Ma ne lascia nell’anima e nel cuore … E’ difficile spiegare il disagio … E difficile, sono certa, sia comprendere … Comprendere quanto arduo possa essere riuscire ad accendere un sorriso … Quando hai dimenticato come fare il più semplice dei gesti. Ti osservo, solo uno sguardo breve. Il lavoro sembra impegnarti molto, questa mattina. Non oso disturbarti neppure per un saluto, anche se l’istinto lo vorrebbe … Io sono qui, tesa, preoccupata, stanca … Stanca di dovermi sentire così anche questa mattina. Questa notte un brutto sogno mi ha svegliata … Mi trovavo in un luogo che non conoscevo, vi erano persone, tante. Camminando lungo un corridoio ho visto te. Eri sereno, parlavi con amici. Ti sono passata accanto … Ma sembravi non conoscermi. Sono così terrorizzata che questa malattia possa allontanare le persone cui voglio bene … Primo fra tutti, tu. Il mio stato d’animo non mi consente forse di riuscire a dimostrarti sempre quanto importante sia per me la tua presenza … La giornata si preannuncia tutt’altro che facile da affrontare. Sento approssimarsi i passi “del grande capo”, so riconoscere quando sia di umore pessimo … Vorrei non dovere continuamente subire i suoi malumori … Ma puntualmente accade. Mi feriscono, le sue parole. E’ semplice per lui riuscire a colpire un bersaglio privo di difese … So che è difficile per te comprendere la mia incapacità di reagire. Come per me è difficile riuscire a spiegare il mio stato d’animo. Mi sento come se fossi “svuotata” e non riuscissi che a subire il corso degli eventi, senza trovare la forza per oppormi. Marco ha ragione, e per me è ogni volta un’umiliazione sentirmisi rivolgere come ad un’incapace dinanzi a voi. Dinanzi a te. Dovrò avere pazienza, prima di potere cominciare a sentirmi meglio. Ma quando sono costretta ad affrontare giornate come questa, mi rendo conto di quanto possa essere lungo un anno … E ciò che più mi addolora è pensare quanto possa essere incalcolabilmente lungo il tempo per te che, nonostante tutto, mi sei ancora accanto. Non credo saprò mai ricambiare la tua pazienza e la tua disponibilità. E se trovo così difficile spendere un sorriso Alessandro, è soltanto perché quello che succede dentro la mia testa mi spaventa tanto. Tu lo sai, ti ho sempre offerto il mio cuore tra le mani. Spero tu possa accettarlo anche se ferito … In te ho sempre avuto un Angelo accanto, più che un amico. Spero le tue ali siano abbastanza grandi da potere aiutare anche me a volare di nuovo. Ti voglio bene.

inviata da: Blue Angel, martedì 19 maggio 2009

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole