iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

e ancora dolore

Ieri è già oggi... domani sembra più vicino. Il domani senza dolore… il domani che aspetto…
Quando riuscirò a sentire il tuo nome senza provare una fitta al cuore?
Ogni mattina mi alzo e con la forza dei disperati faccio tutte quelle cose che ormai da anni sono parte della mia giornata. Con la differenza che adesso hanno un unico obiettivo: non pensare… non ricordare… non sentire…
E ci riesco, sai? Riesco a relegarti in un angolo della mia testa e del mio cuore quasi non fossi mai esistito
Poi… si avvicina il momento di rientrare a casa. Sono lì davanti al mio portone e non voglio entrare. Ho paura. Quello che prima era un rifugio, adesso è diventata la mia prigione, fatta di pensieri che non riesco a fermare. Mi fa male la testa, il cuore.
Maledetto sia il tuo ego, maledette siano le tue bugie. Perché mi hai fatto conoscere la tua parte più bella, quella che mi è entrata nell’anima per poi farmi ricordare solo il tuo io più cattivo? Mi prende un nodo alla gola. Vorrei urlare, urlare il mio dolore. Mi sento come un’animale braccato, ferito, smarrito.
Vago per la casa in cerca di qualcosa… di qualcuno. Ma non c’è nessuno, solo i segni di un amore consumato e non bastano per placare questa sofferenza così grande che mi sta lacerando, distruggendo…
A fatica riesco a calmarmi. Mi dico che il tempo aiuta a guarire tutte le ferite
Ma quanto ancora questo mio cuore potrà sopportare? E’ così debole ormai…
Vorrei solo qualcuno da amare e che mi ami. Vorrei solo qualcuno che abbia voglia di stare con me, con i miei silenzi e le mie paure, ma anche con la mia voglia di vivere e di ridere.
Sento ancora il calore del tuo bacio sulla mia schiena durante la notte. Facevo finta di dormire ed ho forse avuto il tuo unico momento di sincerità
Uno specchio riflette la mia immagine, ma sono proprio io quella? Dov’è finito il mio sorriso? I miei occhi non brillano più, la mia luce se n’è andata. Ormai è buio, mi sento sola e nessuno può fare nulla per me. Non ancora. Vado a dormire, solo fra i miei sogni riesco a trovare un po’ di serenità.
Ieri è già oggi… domani sembra così lontano…

inviata da: Leoncina, lunedì 15 dicembre 2003

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole