iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

E cosi' fu.

Ora vi racconto come tutto fu..
"Stelle del cielo" sussurai "datemi un po' della vostra luce, per ricoprirmene tutta, cosi' che Lui possa notarmi, fra il buio della folla. Perche' Lui e' poesia che arrichisce l'anima mia."
E cosi' fu che rubai tutte le stelle dell'universo per ricoprirmene.
"Acqua del deserto" sussurai "regalami un po' del tuo blu per farne i miei occhi, cosi' che Lui possa specchiarsi in essi e possa vedere la profondita' del mio amore. Perche' Lui e' una canzone, che l'anima canta in continuazione".
E cosi' fu che rubai l'acqua del deserto per farne i miei occhi, specchio dell'anima.
"Sabbia del deserto" sussurai "rendi questo mio corpo piu' morbido, cosi' che possa essere il letto per il suo riposo. Perche' Lui e' il guerrioro della pace, l'Imperatore del mio Cuore".
E cosi' fu che il mio corpo ha preso forme piu' morbide, cosi' che i miei seni siano i suoi cuscini, e il mio ventre la sua culla.
"E tu Fortuna" sussurai "baciami almeno una volta cosi' che questo sacrificio non passi invano" E cosi' fu che rubai un bacio alla Dea Bendata.
E tutto questo per te, Ladro di Cuori,solo per farmi notare, anche solo un secondo, da te. E tu mi hai notato, non so come. Forse e' stato il bacio della Fortuna , forse la Luce delle stelle. E per contracambiare il mio amore hai rubato la Luce al Sole per farne il tuo mantello, con il blu del cielo ti sei dipinto gli occhi, e per raccogliermi nel calore hai rubato il Fuoco al Vulcano.

inviata da: Prisca, martedė 16 dicembre 2003

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole