iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

home > le vostre parole > lettere > Arlina > Se un giorno

Se un giorno

Se un giorno parlerai d’amore, non potrai non parlare di me.
Forse avrai scordato molto. Ma non avrai scordato tutto. Resteranno nei tuoi ricordi il mio sguardo innamorato, le mie frasi cantate, la danza delle mani.
Mani che tessevano ghirlande d’amore, frasi che si snodavano in parole d’amore, sguardo che si scioglieva nella dolcezza.
Se un giorno parlerai d’amore, se ancora una volta i tuoi aquiloni percorreranno il cielo, lo sai che quegli aquiloni saranno trasportati anche dai sogni vissuti assieme, dal mio respiro, dal tuo, linfa e anelito, sospiro e vento.
Aquiloni nel cielo. E faro sull’isola, che guida i miei passi, che protegge i tuoi.
Immagini di isole, ricordi d’estate, isole nel mare che si disfa nell’orizzonte lontano, muretti a secco tirati su in una notte, canto di cicale, insistente, ossessivo, che riempie il silenzio.
E il tuo volto che copre l’orizzonte, che mi accompagna in ogni istante, ossessivo e ininterrotto come il silenzio percorso dallo stridio delle cicale.
Il fruscio dell’onda, che si rompe sugli scogli, la trasparenza del mare, e l’onda che canta la sua lenta canzone.
La casa coperta di murales, i fantasmi, i folletti che percorrono le fantasie. La barca che danza respirando l’onda. I tuoi silenzi. Il mio urlo, muto, silenzioso, la voglia di rompere il silenzio, di urlare, di spezzare il silenzio rumoroso che mi circonda.
Dove sei, amore mio? Dove sei andato? Dove ti nascondi, cosa ti ha spaventato?
Io ti aspetto sul molo. Sono così, le donne di mare. Attendono. In silenzio.
Ti amo.

inviata da: Arlina, sabato 11 gennaio 2003

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole