iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

Simulazioni

Rompe il silenzio
il frusco
delle angosce
nel tentativo
quasi riuscito
di addomesticare
la pace
giochi d'imbrogli
in cerca di Dio
tra stelle
e coperte di nuvole
per concubine preghiere
qua sotto
ho un'amore violento
fatto di specchi
che mi rendono occhi
distratti
lontani
dai rumori del cuore
zoppo nel freddo
dell'anima
incapace
di simulare un'abbraccio
nei ricordi di ieri
che poi un tempo
lontano
che il dolore
tiene dietro la porta
ignaro
che ormai per te
sono un ponte abbattuto
un nemico alle spalle
una pietra nel muro
che ti protegge
il sorriso
nel quadro dei giorni
che solo io
non posso vedere
----------------------------
dal volume:silenzi che hanno
parlato al vento

inviata da: Michael Santhers, sabato 10 gennaio 2004

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole