iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

home > le vostre parole > poesie > Stones > Canzone ironica sul tempo sfuggevole

Canzone ironica sul tempo sfuggevole

Il tempo, che tiranno!
Mi pare lento invece corre. Tempo
A noi non lasci scampo
E fai di questo il mio consueto danno!

Ragazza dagli impegni
Inaspettati fuggi come il vento
Ed io ti vedo a stento
Sparire nei ricordi, eterei pegni.

Ti cerco in ogni dove
Pensando a cosa fai lontanamente,
Così ti fermo in mente
Almeno, mentre sei chissà, altrove.

E vengon quei minuti
Preziosi quali stiamo interminabili
Secondi insieme, labili
Però, il tempo osserva, e poi i saluti.

Il tempo, che tiranno!
Mi pare lento invece corre. Tempo
A noi non lasci scampo
E fai di questo il mio consueto danno!

Ma cara mia il tempo
Se vuoi l’abbiamo, basta stare al passo,
E farsi amico il lasso
Concesso da una svista in sé del tempo.

E giorni gai, fecondi,
Poiché vedrai in quel tempo assai dannato
Un nostro certo alleato,
E amabili or, minuti, ossia, secondi.

Il tempo vola vero?
Lasciamolo volare come giusto
Sarà, ma prendi gusto,
Dacché potremmo noi volare, in coro.

Il tempo, che tiranno!
Mi pare lento invece corre. Tempo
A noi non lasci scampo
E fai di questo il mio consueto danno!

inviata da: Stones, domenica 11 gennaio 2004

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole