iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

home > le vostre parole > lettere > Lancillot > Ho perso le parole

Ho perso le parole

Dedicata a colei che cammina
nella mia metà
dell'anima.

Questa notte ho perso le parole, hanno deciso di lasciarmi, non mi è rimasto nulla di loro, solamente ricordi sensazioni ed emozioni che rimarranno dentro me ancorati nel profondo dell’anima e del cuore, indelebili resisteranno all’incedere del tempo, e anche se non avranno più voce rimarranno in silenzio ad attendere nuovi occhi per i quali andrò a ricercare tutte quelle parole che questa notte sono andate perdute…
Ripenso a tutte le innumerevoli lettere che le ho scritto in questi anni e mi accorgo non ho fatto altro che ripetere quanto io fossi ancora innamorato di Lei,e questa notte in cui sto cercando di ricordare quelle parole, mi rendo conto che forse ho scritto poche volte cosa significasse Lei per me…
Quando mi chiedono di Lei generalmente a rispondere per me sono i miei occhi che brillano e sorridono solamente al suo pensiero,è stata la mia luce,colei che ha permesso alla mia anima di destarsi da un sonno lunghissimo…
Ma non è stato solo questo per me.
Allora cos'era?
In una parola riassumerla sarebbe riduttivo, e direi di conseguenza l'AMORE, quindi provo a descrivere ciò che sentivo io per Lei, con Lei…
Quello che mi piaceva di Noi era il fatto che innanzi tutto la Nostra storia trascendeva da un fattore esplicitamente fisico, era davvero qualcosa di più, il sesso non era il nostro unico fine.
Per me fare l'amore con Lei era pura poesia, ma non è quello che mi manca di più di Lei.
Ricordo perfettamente ogni attimo, l'ho scolpito nel cuore in maniera indelebile,in particolare il primo giorno,quando eravamo al parco di Trenno e seduti sull’erba la tenevo stretta davanti a me,volevo farla sentire protetta ,volevo farla sentire sicura tenendola abbracciata ,Dio tenerla tra le braccia era qualcosa di divino !
Il secondo ricordo è stato quando eravamo nella nostra casa a Taceno…
Sdraiati sul letto si mise a leggermi un suo racconto.Sono quei sorrisi, quella voce, quel profumo inebriante che mi mancano, ed io li accanto che la osservavo e ne respiravo la sua essenza più profonda…e poi quegli occhi stupendi che mi tormentano dolcemente e che devastano ogni mia notte!
Come potevo non amarla?
Ma è il suo cervello, il suo straordinario modo di pensare, che mi mancano prima ancora del suo corpo.Mi manca quando poi l'ho tenuta stretta dopo essere stati assieme tutto il pomeriggio e si è addormentata tra le mie braccia.Avrei voluto che non si svegliasse mai più, sarei rimasto a vegliare su di lei per sempre, se questo fosse stato l'unico modo per averla accanto.
Ogni singolo neo, ogni suo più piccolo dettaglio credo che per me sarà impossibile da dimenticare.
Era ed è qualcosa di unico e prezioso quella ragazza; vorrei incontrarla ancora una volta stingerle le mani guardarla dentro a quegli occhi splendidi e infiniti e dirle
"Dio Nicole quanto sono fiero di te, sei la donna che stimo di più al mondo.Sei davvero in gamba e credimi sei la più bella persona che io abbia mai incontrato e che mai potessi desiderare di conoscere."
Ma non le direi quanto ancora ne sono innamorato, non le direi che non c'è momento in cui non la pensi, non le direi neppure che desidererei averla accanto in ogni istante, non perché non lo voglia anzi, sarei stupido e mentirei prima di tutto a me stesso se dicessi il contrario, ma non glielo direi perché non servirebbe …
Lo capirebbe solamente guardandomi negli occhi ...
E poi anche se glielo dicessi cosa cambierebbe?
Nulla.Non sarebbe facile dire ad una persona quanto la ami, e vedere in Lei solamente indifferenza.
Per quanto sia disposto al masochismo non riuscirei a spingermi fino al quel punto ...
Spero solamente una cosa, che tutto quello che io sto passando, tutta la mia infelicità per quanto possa essere profonda e incredibilmente straziante(esclusivamente per me ovvio) potrebbe anche durare tutta la vita, e non sarebbe un peso, a patto di saperla felice in ogni suo istante ...
L'Amore è questo desiderare per l'altra persona solo il meglio che la vita può offrirle.
Ed è ciò che voglio per Lei, evidentemente io non ne facevo parte forse è giusto così.
Ognuno di noi sa qual'è la strada giusta da percorrere per arrivare alla propria felicità, Lei ha deciso che evidentemente io ero di troppo.
So che non potrò ricominciare una vita,tanto meno una storia ,fino a quando questo mio amore non finirà, ma non succederà certamente se continuo violentarmi come ho fatto fino adesso, cercando di odiarla, cercando di dimenticarla,cercando di mentire a me stesso.Ho la consapevolezza del fatto che Lei è in me… scorre in me, un sentimento simile credo valga un'intera vita di tristezza...
Devo avere pazienza e aspettare che Lei lentamente esca dalla mia anima, ci vorrà molto molto tempo,e forse neppure lo voglio…perché alla fine ci sto bene così. L'amore che le sto dando anche è qualcosa che non credo si possa neppure lontanamente immaginare e questo mi basta.Mi basta perché io sono con Lei in ogni istante…, non chiedo altro, non mi è concesso altro....
Ora sono stanco… Non lo combatto più l'amore…Mi sono arreso a lui… mai sconfitta fu più dolce …
Scrivo tutto questo perché ho bisogno di scaricare un po' di malinconia ed amore represso in questa pagina di diario ed io avevo bisogno di scrivere tutto questo soprattutto per me, perché fatico a tenere rinchiuso questo sentimento e scrivere mi permette di non fare altre stupidaggini che mi danneggerebbero ancora di più…
Di tutta questa storia sono sicuro di una cosa ....
Sono certo di non essermi sbagliato su di Lei, non per quanto riguarda la sincerità dei suoi sentimenti o meno, quello non lo saprò mai, in compenso ero e sono sicuro dei miei al mille per mille, ma so di non essermi sbagliato sul fatto che Lei fosse una persona di una straordinaria bellezza.
Avevo intravisto nelle sue prime poesie, quando ancora tra noi c'era solo amicizia, quanto di bello ci fosse in Lei; l'Amore che poi è nato, non ha fatto altro che confermarmi la cosa, e mi ha permesso di apprezzarla maggiormente grazie alle migliaia e migliaia di sue piccole sfumature che ho avuto la possibilità di cogliere...
E alla fine di ogni giornata per quanto sobrio o meno possa essere, il mio ultimo pensiero è sempre rivolto a Lei, e non posso fare a meno di ripetermi...
"Dio quanto sono stato fortunato a poterla Amare..."
Ne valeva la pena?
Dio si se ne valeva la pena...
Con Lei, per Lei, ne varrebbe sempre la pena...
Siete mai stati su di una barca in mezzo al mare lontana dalla costa, avvolti dal buio e dal silenzio della notte che viene interrotto solamente dallo sciabordio delle onde che si infrangono sullo scafo,avete poi mai alzato gli occhi in quel momento ?E su di voi solamente il cielo nero di una notte di fine Agosto completamente ammantato di stelle!
Ecco per me Lei è stata come sfiorare con un bacio quel cielo perfetto ed immenso, ed aver toccato per un attimo, che sembrava durare un'eternità, la pura essenza di tutto l'universo...
Questo è Lei per me...
O forse sarebbe bastata solo quella parola "banale" scritta all'inizio di questa pagina...
Lei per me era ed è "semplicemente" l'AMORE...
Chiudo questa mia pagina ricordandomi di una frase che una mia carissima amica mi ripete ogni volta che ci incontriamo...
"Ma cosa si fa a non volerti bene!"
Ed io mi vedo sempre costretto a risponderle in questo modo...
"Si può cara mia evidentemente si può...In un mondo perfetto il mio amore sarebbe bastato,ma evidentemente in questo mondo che perfetto non è, come la vita che non è mai giusta,l'Amore non basta mai....
Non basta amare una persona alla follia se questa persona non è capace, non vuole, o non può raccogliere questo sentimento..."
E per quanto possa sembrare assurdo, io sono felice di questo folle amore, perché è perfetto e bellissimo nella sua essenza …almeno tanto quanto è triste e devastante la solitudine che ne scaturisce il non averla accanto…
Mi dispiace non essere riuscito a dirle che per me Lei era tutto questo e molto di più…
Spero che il vento possa ricoprirla con questo amore perché sarà per lei un corazza lucente che la proteggerà da ogni difficoltà, che la risolleverà da ogni sconfitta, che asciugherà le sue lacrime ogni qual volta si sentirà sola e triste, ma soprattutto questo amore sorriderà con lei nei momenti di successo e gioirà con lei nei momenti di felicità,perché è questo che desidera il mio amore...che possa sempre risplendere come una di quelle stelle che brillavano in quel cielo perfetto di fine agosto … Nicole,spero che tu riesca ad avvertire tutto attorno a te questo mio sentimento….
Ti amo ti prego questo non dimenticarlo mai…
Con infinito amore e stima
tuo per sempre....


"Nil non laudabile vidi,
et nudam pressi corpus ad usque meum.
Lassi requievimus ambo.
Proveniant medii sie mihisaepe dies."

inviata da: Lancillot, martedì 27 gennaio 2004

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole