iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

M.M.

Questa mattina quando mi sono alzato ho sentito che stavi per arrivare….
Non sapevo quando sarebbe successo, ma lo sentivo, avvertivo che saresti riaffiorata prepotentemente tra i miei pensieri …
Sapevo di non sbagliarmi…
Sei arrivata mentre in macchina scivolavo silenziosamente incontro ad un tramonto fiammeggiante, con il mare che esplodeva in un tripudio di scintillii d'oro e d'argento….
Sei arrivata mentre stringevo il volante e la musica si confondeva con i rumori dell'autostrada, e le ombre della sera che avanzavano lungo le carreggiate semideserte…
Sei arrivata mentre procedevo veloce verso casa, ma non ti ho aperto subito anche se sapevo che eri li e sentivo che iniziavi a stancarti di aspettare…
Ho atteso allora che la notte divenisse padrona assoluta, e mentre attraversavo la pianura illuminata da una irreale luce cinerea, solo allora ti ho aperto e sei entrata prepotentemente dentro di me annullando ogni altro mio pensiero…
Mi sono tornati in mente tutti i tuo messaggi che mi arrivavano,illuminando di un'iridescente luce verde il display del telefono, mentre ripercorrevo a ritroso questa strada dopo che ci eravamo incontrati, e tra tutti me ne ricordo uno in particolar modo…il più corto..il più bello…il più dolce.. …M.M….
…mi manchi…
In questo momento potrei riempire questo foglio intero di quella breve sigla…e non basterebbe per dirti quanto senta la mancanza di te in notti come questa in cui mi trovo ad attraversare questa fredda oscurità in completa solitudine…
La tua assenza è qualcosa di devastante per me, qualcosa di così profondo e forte che si trasforma in un dolore fisico che sale dal centro dello stomaco fino ad arrivare dritto al cuore,un dolore capace di togliermi il respiro e così intenso da provocarmi brividi di freddo che nessuna fonte di calore riuscirebbe a scacciare …
Vorrei mettere la freccia, fermarmi all'autogrill, sedermi sul marciapiede, e con una tazza di caffè in mano guardare il cielo e sentire il sapore di una sigaretta alleviare questa tensione che mi brucia dentro e che giorno dopo giorno si sta prendendo e portando via una parte della mia anima, silenziosamente e lentamente tu ti stai prendendo tutto di me…
Non ti bastava il mio cuore perché quello ero stato io a donartelo …
Ma non mi fermo voglio arrivare a casa prima che inizi un nuovo giorno, in modo che tu possa rimanere accanto a me, accoccolata dolcemente su quel sedile per tutto il viaggio, e potrò così osservare ogni tuo più piccolo dettaglio e ogni tuo minimo gesto fino a quando l'arrivo della luce di una nuova alba ti porterà via con se…
Questa notte ho bisogno di te e non voglio lasciarti andare via …
A volte mi chiedo cosa tu stia facendo, se sei al lavoro, se stai scrivendo davanti al computer o se stai mordicchiando nervosamente la penna, se hai su gli occhiali, o come hai sistemato i capelli, raccolti in una coda, tenuti su da una mollettona o sciolti a coprirti le spalle…
Mi chiedo se stai guardando fuori dalla tua finestra, e ripensi a quando io apparivo li sotto spuntando quasi dal nulla…
Mi chiedo chi in questo momento ti sta parlando, e chi in questo momento ti sta guardando e sta vedendo quella luce meravigliosa che racchiudevi in quegli splendidi occhi smeraldo…
Come vorrei essere quegli occhi che ti guardano, quelle labbra che ti parlano…
E mi chiedo anche se tu ogni tanto mi pensi mai, e se riesci ad immaginare anche solo per un secondo quanto ancora sia innamorato di te, e quanto sia stata dura per me ricominciare a vivere una vita almeno dall’apparenza normale, mi chiedo solamente se riesci ad immaginare tutto ciò che ho passato e quello che sto passando ogni giorno in cui mi alzo e so che non vedrò i tuoi occhi, che non sentirò ne la tua voce, ne il tuo profumo…non sentirò ne le tue carezze e nemmeno il tocco morbido delle tue labbra e il sapore della tua pelle…
Mi chiedo se sei seduta sul divano con il tuo gatto tra le braccia, mi chiedo se stai facendo la spesa e cosa stai comprando, mi chiedo chi è la persona che ti siede accanto in metropolitana, mi chiedo se ora i tuoi capelli sono sciolti ed il vento li sta carezzando, mi chiedo chi è quella persona a cui regali il tuo primo sorriso di una giornata, e chi è quella persona a cui riservi il tuo ultimo pensiero prima d'addormentarti …
Mi chiedo e non trovo risposte…
E non trovo risposta alla domanda che ogni giorno continuo a ripetermi incessantemente…
Mi chiedo se riuscirò a disinnamorarmi di te, ne avrei tutti i diritti ed i motivi per farlo ma non ci riesco…
Mi chiedo se riuscirò a staccarmi da te, se riuscirò a dimenticarmi di te, se riuscirò ad innamorarmi nuovamente di qualcuna che non sia tu….
Mi chiedo se riuscirò a non scriverti più, ma è più forte di me…
Tu sei più forte di me….
L'unica cosa che so per quanto banale possa sembrarti è che mi manchi…
Manchi ai miei occhi, manchi alle mie mani, manchi al mio cuore…
Mille e mille altre volte mi manchi… immensamente… dentro nel più profondo dell'anima dove solamente tu sei riuscita ad arrivare..li tu mi manchi ... ed è un vuoto che nessuno mai riuscirà a colmare….
…M.M….

inviata da: Lancillot, lunedì 16 febbraio 2004

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole