iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

home > le vostre parole > lettere > Il cacciatore di sogni > Al cacciatore di sogni

Al cacciatore di sogni

Ragazzo misterioso,
ti sei preso un titolo che non t’appartiene. Chi caccia i sogni non si richiude nella stanza né tanto meno pensa che quella stanza sia il mondo. I muri che ti sono attorno sono solo pareti di fantasia. Sono solo desideri di chi non ha ancora trovato il coraggio d’uscire e trovare la propria via. Il passato non può essere una scusa per non andare avanti. Cosa credi, pensi che non ti veda? Basta guardare i tuoi occhioni azzurri per scorgere quella gabbia che ti imprigiona. Carceriere e prigioniero … come fai?! Il mondo cresce senza aspettarti. Non gli interessano le tue ragioni, non può aspettarti. Deve andare avanti perché la vita si muove così. I treni passeranno sempre dalla tua fermata, ma questo non vuol dire che si fermino. Un giorno la tua esitazione potrebbe costarti cara. Potresti perdere l’ultimo treno della tua vita e di conseguenza perdere la vita. Io più di ogni altra persona posso vantarmi di conoscerti perché ti conosco. Io sono te. sono quel riflesso che ogni tanto brilla tra i tuoi pensieri e ti assicuro che nessuno più di me può amarti. Nessuno più di me può darti il consiglio più giusto. Io sono con te perché sono te. Il passato non può essere una giustificazione. I muri non possono essere un limite. I limiti esistono per essere infranti come le lacrime esistono per voltare pagina e ripartire. Forse il problema è aver ascoltato fin troppo quel bambino che vive ancora così intensamente in te. Ascoltami, il tempo è trascorso, non sei più un bambino. Di solito sono solo loro che si aspettano che dal cielo caschi qualcosa. Un uomo invece si guadagna la propria vita. Un uomo lotta per se stesso. Un uomo si conosce e si riempie la vita anche se soffre, perché essere adulti significa lottare ogni battaglia a viso alto ed accettare ogni sconfitta con il cuore. Qualcuno ha detto che “il vero io è quello che tu sei, non quello che hanno fatto di te.”!
Prenditi un momento. Organizza la tua vita e vivi. Non puoi continuare in questo mondo. Tu non sei il riflesso di nessuno. Non possono le parole delle altre persone accenderti e spegnerti. Non sei un interruttore. Non sei nemmeno un centro d’assistenza. Tu vieni prima di tutto e di tutti. Le tue idee sono le più importanti e sai perché? Perché quelle idee sono le tue. Nessuno al mondo ascolterà altre voci oltre alla propria. Si te stesso e cerca te stesso. Riempiti la vita, esci e scopri il mondo che ancora oggi non hai scoperto. Abbandona le indecisioni, partecipa alla tua gara … magari subito non vincerai, ma sarà comunque una soddisfazione raggiungere il traguardo. In fondo lo sappiamo entrambi. Abbiamo un cuore da leone. Dunque cosa aspetti … impugna la tua vita e vinci.

Da me stesso

inviata da: Il cacciatore di sogni, domenica 16 maggio 2004

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole