iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

per te

non dovrei farlo, non dovrei scriverti, come non avrei dovuto risalire in macchina, perché staccarsi è stato ancora più duro.
in una cosa sei uguale a me...quando sabato mi parlavi mi sembrava di ascoltare e vedere me stessa nel momento in cui ripetevo a mia sorella, immediatamente dopo la perdita di nostro padre, le stesse cose che tu hai detto a me..con la stessa durezza, la stessa asprezza che in quel momento ti ha caratterizzato..forse perché non si accetta di veder soffrire le persone cui teniamo...le si vorrebbe vedere sempre forti senza un attimo di cedimento alcuno, ma in fondo siamo solo esseri umani e questo comportamento è tutto nella norma.
ieri ho guidato per più di due ore ininterrottamente, senza una meta precisa, fino a non sentire più le gambe, in modo da tornare a casa il più stanca possibile, infilarmi nel letto senza pensare a niente...come prendersi una sbornia e addormentarsi di colpo...
e stamattina ti scrivo per chiederti scusa, anche se non dovrei..ti chiedo scusa per qualcosa che credo di aver commesso senza volerlo la cui conseguenza è stata la fine...ti chiedo scusa se ti ho fatto sentire..bistrattato???perchè capisco che tutte le volte che vieni qui tu abbia (ed è giusto)voglia di vedere persone e stare in mezzo a loro; forse quella non era la serata giusta per me e ho emesso sentenze affrettate sul primo che mi è capitato..non volevo rubarti niente, non volevo rubare la tua vita, né volevo intromettermi, e se solo per un attimo hai pensato che io volessi isolarti dal mondo ti sei sbagliato..
mi fai dei regali...poi mi parli di dubbi seri su come può andare avanti questa storia...per coerenza io dico che un uomo con dei dubbi seri non ha il tempo e la voglia di scegliere con minuziosità qualcosa da regalare...
perché mi hai chiesto quel bacio? e perché (per un motivo ancora ancora più sconosciuto) te l'ho concesso? non lo capisco...non capisco te e i tuoi maledettissimi dubbi e sono disorientata...io sono qui...e ti penso quotidianamente e non perché come dici tu sei l'unica valvola di sfogo...sei un bellissimo pensiero per me lo ammetto ma questo è una componente della mia vita che anche se non è delle più soddisfacenti la rende piacevole...non so se sono innamorata di te, in fondo sono passati solo quattro mesi, ma so che comunque sei qualcosa di molto forte...ma la cosa più dolorosa è stato ed è ancora sapere da te che non siamo sulla stessa lunghezza d'onda...
come si fa a cambiare idea da un momento all'altro?
comunque...adesso ti bacio...e fai belle cose...

inviata da: Daniela, lunedì 24 maggio 2004

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole