iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

home > le vostre parole > lettere > Sorriso85 > Ti appartengo

Ti appartengo

Vorrei essere un delfino per poter nuotare sconfinata nei mari più profondi, in una dimensione tutta mia, senza nulla intorno, che mi ricordi quanto stia soffrendo ora.
Vorrei essere un delfino e, forse lo sono già ora, ma non nuoto, affogo, affogo nelle mie speranze e nei miei sogni infranti, in acque calde di lacrime, mentre il mio amore buttato al vento, mi trapassa l' anima.
Vorrei essere un delfino per poter nuotare incontro alla vita, accarezzata dai raggi caldi del Sole, che asciugano l' amarezza della sconfitta dei valori in cui ho sempre creduto, la durezza di una verità che mi massacra dentro, non mi lascia respirare..... annaspo...annaspo...cerco di risalire...e affogo nuovamente in questo dolore che si impossessa di me, mi riempie i polmoni e mi ostruisce la vista: non vedo, annaspo, cado, sbatto....annaspo, annaspo....giro intorno finchè non ricado in ginocchio, umiliata, sconfitta davanti a colui che, dinnanzi a me, ride del mio dolore, ne è felice, lo aumenta....e mi si strappano le vene, disperatamente chiedo pietà, prego, supplico, imploro...ma non c'è pietà per me, solo calci...calci...addosso, nel cuore, nell' animo, in testa, nel ventre...fino a ridurmi ossa e occhi che supplicano la fine.
Striscio come un verme ai suoi piedi, sono disposta ad abbassarmi a tutti i suoi voleri purché questa sofferenza abbia fine: nuoto in un abisso scuro, ferita nell' orgoglio e nell' intimo.
Non accetto la sconfitta perchè per lui avevo investito tutte le mie forze, gli ho dato tutto ciò che era in mio possesso, tutto, senza limiti,tutto...ha chiesto la Luna, gli ho dato l'universo..e ora sono qui che, con occhi gonfi di pianto AMMIRO la Luna, chiedendomi perchè tutto questo.
Non accetto la fine, perchè mi risuonano nella mente i suoi ti amo, i suoi amore...le sue parole, i suoi baci.....mi trucida l' animo tutto questo.
Ci sono momento in sento il mio cuore ricco di morte, privo di speranza, povero di forze, desideroso solo della fine perenne: l' ho amato con ogni mia fibra, ogni mio muscolo, ogni mio neurone: il mio unico desiderio era renderlo felice...lui ha preso, usato e gettato....come se io fossi il torsolo di una mela.
Ha spremuto il mio cuore e ora mi butta via come le bucce delle arance: in me non c' è più succo, non c'è più linfa vitale...c'è solo morte e disperazione.
Pietà, supplico pietà....non ce la faccio più, sono esausta... la testa mi scoppia, il sonno mi ha abbandonato...Dove sei amore mio?Io non sono nulla ...ma ti amo, vorrei urlarlo al mondo....... mi hai devastato, distrutto, tolto anche la dignità, striscio ai tuoi piedi implorante....concedimi almeno la possibilità di curare le mie ferite....o, se non vuoi concedermi l'opportunità di vivere e, mi vuoi morta per sempre.....allora ammazzami in un sol colpo...non farmi più soffrire, ti supplico, non farmi più soffrire .
E' come se fossi un delfinio arenato sulla spiaggia, con nel cuore la pesantezza di una balena... vieni angelo degli inferi, vieni, portami via con te....toglimi il pensiero, il respiro.....fammi scivolare nel sonno perenne.....
Vorrei essere un delfino...vorrei sapere dov' è Dio? cosa ti ho fatto per meritare tutto il tuo disprezzo, odio, sarcasmo, cinismo?
Perchè mi hai mentito, perchè hai giocato, perchè mi hai ridotto in poltiglia, perchè hai permesso che mi innamorassi di te se era solo un gioco, perchè non sei stato sincero...quando sapevi che per me la sincerità, il rispetto, la lealtà, l' onestà, la fiducia...sono tutto? Perchè non riesco ad azzannarti e diventare uno squalo e divorarti, mangiarti, triturarti con i miei aguzzi denti?
Mi sento squallida a volte per aver amato un animale spietato: riuscirò mai a fidarmi di nuovo di un ragazzo? ad amare di nuovo?
Questa è la mia fine: la fine di una ragazza che ti ha amato disperatamente, e ha ribaltato il mondo per te, per starti vicino.
Con questo sfogo chiedo pietà e perdono per tutti i miei errori e, le mie mancanze nei tuoi confronti: non sono perfetta...ho fatto ciò che il mio cuore mi ha imposto...ti ho dato amore...e tu del mio amore ne hai fatto liquame....spero che almeno lo userai per concimare una pianta...che poi germogliando, darà vita alla pianta della speranza...allora non sarò morta invano.
Sono morta interiormente: i miei errori li sconterò vivendo: cos' altro avrei dovuto darti, che non ti ho dato?
Perdonami per tutte le mie mancanze. I miei errori li pagherò tutti quest' estate....sofferenza senza fine... ho bisogno d'aiuto perchè vivo di trnaquillanti e desidero morire:non voglio cadere nella ragnatela della depressione ma non riesco a trovare le energie...nuoto negli abissi, il raggio del sole non mi arriva....
Il mio cuore è ora rinchiuso in uno scrigno, ti sarà sempre a fianco, ti amerò dalla Luna, le stelle saranno i miei occhi... voglio la divina fine. Per sempre.
Non esiste motivo per cui io debba vivere:ho vissuto per amarti, per renderti felice, ho vissuto dei tuoi respiri, eri il sangue che scorreva nelle mie vene, dirti addio è come essere impiccata ma non morire, soffocare piano piano.... mentre tu con veemenza insulti il mio cuore, flagellandomi con le tue malvaagità : perchè ieri mi hai detto tutto quello?
Potrò mai perdonarti per questo? Non esiste perdono...ma non ho più nemmeno forze per odiarti...desidero solo la fine.
Ma, un amore così immenso come il mio non avrà mai fine...forse morirò, forse vivò...il mio amore ti accompagnerà sempre....
Sarò per sempre tua. Disperatamente tua. Tua e di nessun altro: nessun altro potrà avermi perchè non ci sarò.

inviata da: Sorriso85, mercoledì 30 giugno 2004

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole