iscriviti alla newsletter di scrivimiamore

iscriviti alla newsletter di scrivimiamore ritorna alla home page

home > le vostre parole > lettere > Giacomo > Amicizia o amore? Solo delusione

Amicizia o amore? Solo delusione

Per anni, dal 1996 fino al 2002, ho sognato una giovane e carina collega (assomiglia in modo impressionante a Jennifer Garner la protagonista del telefilm Alias) Mariagrazia, con cui ho lavorato,"fianco a fianco" dal 1992 al 1995 anno in cui mi sono trasferito in altra sede di lavoro. All'epoca, non provavo niente per lei, solo qualche caffè bevuto insieme ma niente di più. Forse ero troppo preso dalla mia famiglia (avevo tre bimbi) e comunque nell'ambito dell'Ufficio avevo altre amicizie. La sognavo quasi ogni notte e la mattina rimanevo estasiato da questi sogni (di cui solo un paio avevano risvolti di tipo erotico). La vedevo dappertutto nel senso che appena c'era qualche ragazza che le assomigliava senza ovviamente farmi accorgere la osservavo e ..sognavo. Il destino ha poi voluto che la incontrassi in un corso di computer. Dopo alcune prove tramite test e una selezione, me la trovai nel mio stesso corso e addirittura compagna di banco. Seguii il corso per cinque giorni con vera fatica, perchè ero distratto e credevo impossibile una cosa del genere. Seppi che era separata (come me nel frattempo) e che abitava in un monolocale in una traversa di viale Abruzzi a Milano. Io che me la immaginavo felice del suo matrimonio innamorata come era del suo fidanzato... In ogni caso era già fidanzata (ma le belle ragazze trovano subito un nuovo compagno) con un tipo che abitava in meridione. In sostanza scambiandoci il n. di cellulare siamo diventati amici e ho cercato di aiutarla anche economicamente e soprattutto di starle vicino in alcuni momenti brutti. Nel senso che l'ha mollata quel fidanzato ed è entrata in crisi profonda. I suoi sms che mi inviava erano improntati nel ringraziarmi continuamente e finivano sempre "..un abbraccio, ti stringo forte" e così via.
Concretamente quando andavo a casa sua non ho mai ricevuto un abbraccio anche da amica. Non desideravo pur praticamente amandola portarla a letto perchè non era nelle mie intenzioni ma siccome ho passato tanti momenti brutti dopo la separazione un po di affetto concreto non mi sarebbe dispiaciuto. Superata la crisi ha conosciuto un medico con cui si è poi lasciata e da poco tempo un altra persona. Sinceramente tutti questi uomini che ha conosciuto, abitando gli stessi in meridione, li ha ospitati a casa per giorni ...poi trattandosi di monolocale... con un solo letto...Comunque non voglio fare l'ironico, ma la delusione mia sta nel fatto che nella vita non ho mai voluto bene ad una persona così e non ho ricevuto in cambio un segno d'affetto, niente. Adesso sinceramente sto cercando altre amicizie che mi possano far dimenticare piano piano questa situazione di impasse. Ho dedicato due anni della mia vita dando a lei tutto l'affetto, le attenzioni che nemmeno a mia moglie in dieci anni ho dato, ma quando ho avuto bisogno (ho pianto per tre giorni) passando da casa sua e citofonandole Lei si stava facendo la doccia per uscire ..con suo cugino. Lasciamo stare. Scusate dello sfogo. Giacomo

inviata da: Giacomo, mercoledì 28 luglio 2004

 

 

 

vai alla home page noi lasciaci un messaggio i siti amici per qualsiasi informazione

ritorna alla home page le vostre parole